Governo approva decreto su emersione capitali, non c'è riciclaggio

venerdì 24 gennaio 2014 19:24
 

ROMA, 24 gennaio (Reuters) - Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge che disciplina la collaborazione volontaria per l'emersione dei capitali detenuti illecitamente all'estero.

Lo ha confermato il presidente del Consiglio, Enrico Letta, in conferenza stampa a Palazzo Chigi.

"Abbiamo dato il via libera all'operazione trasparenza ed emersione dei capitali all'estero", ha detto Letta aggiungendo che il governo vuole destinare gli incassi dell'operazione "alla riduzione delle tasse sul lavoro".

Rispetto alla bozza entrata in Consiglio dei ministri, Letta ha spiegato che il decreto non introduce il reato di autoriciclaggio.

"Approveremo tra due settimane il reato di autoriciclaggio dentro il pacchetto contro la criminalità", ha detto il capo del governo.

Il decreto rinvia inoltre di tre mesi, al 16 maggio, il termine di versamento per i contributi all'Inail, un'operazione che mantiene temporaneamente in circolo nell'economia "2 miliardi" di liquidità, ha detto Letta.

Confermata anche la soppressione del taglio delle detrazioni previsto dalla legge di Stabilità.

(Giuseppe Fonte e Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia