Borsa Milano passa in negativo su discesa valute emergenti

venerdì 24 gennaio 2014 10:30
 

MILANO, 24 gennaio (Reuters) - Piazza Affari, dopo l'avvio positivo, passa in negativo, in sintonia con le altre borse europee, risentendo della discesa di molte valute di paesi emergenti.

"Risente del caos sulle valute emergenti", spiega un trader con base a Milano.

In particolare ieri il peso argentino ha registrato un ribasso dell'11%, il maggiore calo giornaliero dalla crisi del 2002, e anche la lira turca oggi ha toccato minimi record. La discesa ha poi contagiato altre valute sudamericane e asiatiche.

La discesa delle valute si è poi riflessa anche sugli altri mercati.

Alle 10,20 l'indice FTSE Mib cede l'1,12%, l'Allshare l'1,1%. In Europa l'indice FTSEurofirst 300 perde lo 0,5%.

Della situazione sui mercati emergenti risentono molti titoli. TELECOM ITALIA cede il 3,7%, FIAT il 2,9% e PIRELLI l'1,54%.

Soffrono anche i cementieri: BUZZI cede l'1,8%, ITALCEMENTI perde oltre il 2%.

Pesante ENI con un ribasso dell'1,6% dopo il declassamento di Nataxis a "neutral" da "buy".

  Continua...