Bond euro stabili, Pmi Cina penalizza azionario in attesa dati zona euro

giovedì 23 gennaio 2014 08:36
 

LONDRA, 23 gennaio (Reuters) - Avvio di seduta sui valori
della chiusura precedente per i benchmark tedeschi,
indirettamente sostenuti dalla prospettiva di una partenza in
rosso degli indici di borsa dopo le anticipazioni sul Pmi cinese
di gennaio.
    In arrivo a breve le stesse indagini congiunturali - sempre
a livello di stima flash - da Francia, Germania e zona euro,
mentre i mercati finanziari scommettono per questi ultimi un
nuovo leggero progresso a gennaio.
    Ribadendo in buona sostanza il messaggio con cui si è chiuso
l'ultimo consiglio mensile Bce sui tassi, in un'intervista al
quotidiano elvetico 'Neue Zuercher Zeitung' Mario Draghi torna a
mettere in guardia da un eccesso di ottimismo sullo scenario di
ripresa, avvertendo che per la congiuntura europea restano
sbilanciati verso il basso.
    L'inquilino dell'Eurotower ha anche ribadito che la banca
centrale non vede comunque il rischio che la zona euro possa
entrare in una spirale deflativa.
                 
 ========================= ORE 8,35 ===========================
 FUTURES EURIBOR MARZO         99,71  (+0,005)
 FUTURES BUND MARZO          141,53  (+0,02)          
 FUTURES BTP MARZO           117,03  (-0,03)       
 BUND 2 ANNI              99,692 (+0,010)   0,165% 
 BUND 10 ANNI           102,158 (+0,009)   1,752% 
 BUND 30 ANNI            96,852 (+0,060)   2,652% 
===============================================================
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia