Borsa Milano chiude in lieve calo, bene Enel e Stm, giù Mediaset

mercoledì 22 gennaio 2014 17:45
 

MILANO, 22 gennaio (Reuters) - Seduta di assestamento a Piazza Affari, che dopo il rialzo della mattinata tira il fiato penalizzata da una moderata debolezza tra i bancari.

Poco mosse in generale anche le altre borse europee, alle prese con i messaggi contrastanti giunti dalle ultime trimestrali. Più debole Madrid nonostante sul fronte obbligazionario il collocamento del nuovo titolo di Stato decennale abbia registrato una risposta entusiastica.

"E' un mercato nel complesso in range, che ha visto fallire sia l'allungo verso nuovi massimi della mattina che il tentativo ribassista di metà giornata", commenta un operatore.

Il FTSE Mib chiude in calo dello 0,19%, l'Allshare dello 0,21%. Volumi nel finale per un controvalore di circa 2,8 miliardi di euro.

In Europa l'indice FTSEurofirst 300 sale dello 0,13%, con movimenti frazionali per Londra, Parigi e Francoforte mentre Madrid lascia sul terreno lo 0,7% circa. A Wall Street gli indici sono contrastati, con Dow Jones e S&P deboli e Nasdaq positivo.

In luce ENEL (+2,4%) che beneficia della promozione di Barclays a "overweight" con target a 4 da 3,1 euro.

Balza di oltre il 2% STM tra tech europei tonici, con il settore chip in particolare sostenuto dai risultati sopra le attese dell'olandese Asml.

Deboli i bancari (-0,5% il settore italiano a fronte di -0,3% in Europa ). In controtendenza INTESA SP che sale dell'1,2% dopo gli upgrade di Barclays e Morgan Stanley. Segno più anche per MPS.

* Fuori dal paniere principale POP ETRURIA balza di oltre l'11% dopo che alcune popolari - tra cui POP EMILIA (-2,6%) - hanno manifestato l'interesse a un'eventuale aggregazione con l'istituto aretino.   Continua...