22 gennaio 2014 / 10:35 / tra 4 anni

PUNTO 5-Eni colloca bond 15 anni da 1 mld, ordini oltre 3,5 mld

(Aggiunge dettagli da comunicato società)

LONDRA/MILANO, 22 gennaio (Reuters) - Eni ha collocato un nuovo bond senior a 15 anni da un miliardo di euro, ricevendo ordini per oltre 3,5 miliardi.

Secondo quanto riferiscono i lead manager dell‘operazione, l‘obbligazione - con scadenza 29 gennaio 2029 e cedola al 3,625% - è stata prezzata al reoffer di 99,374 per un rendimento finale del 3,68%, pari a 120 punti base sopra il tasso midswap. La prima indicazione di rendimento era stata data stamattina in area 130 pb.

Il gruppo petrolifero italiano ha rating ‘A3’ per Moody’s e ‘A’ per S&P.

Una nota del gruppo guidato da Paolo Scaroni parla di un‘emissione conclusa “con successo”, i cui proventi “saranno utilizzati per i fabbisogni ordinari di Eni”.

Destinate alla quotazione alla Borsa di Lussemburgo, spiega sempre il comunicato da San Donato, le obbligazioni sono state sottoscritte da investitori istituzionali principalmente in Gran Bretagna, Germania, Francia e Italia.

Quella di Eni è la prima emissione corporate dall‘area periferica di questa settimana: con un buon premio rispetto ai concorrenti, quali Total, spiegano gli operatori, il bond ha rappresentato un‘opportunità d‘acquisto per gli investitori, che in questo momento sono alla ricerca di alti rendimenti.

L‘operazione è stata gestita da Banca Imi, Bnp Paribas, Deutsche Bank, Hsbc e Mitsubishi.

APPETITO PER SCADENZE LUNGHE

In base ai dati Thomson Reuters, la scadenza media dei corporate bond senior emessi dall‘inizio dell‘anno, con rating investment grade, si aggira poco sopra i 7 anni, ma gli investitori continuano a manifestare appetito anche per emissioni a più lungo termine.

Secondo gli operatori, al rendimento finale indicato, il nuovo bond Eni offre un premio di circa 5 punti base rispetto all‘andamento del mercato di questa mattina.

L‘obbligazione Total con scadenza novembre 2025 trattava stamane sul mercato secondario di Tradeweb in area midswap + 52 punti base.

Prima di oggi, le ultime emissioni di Eni risalgono allo scorso novembre, al lancio di un nuovo bond a 8 anni e alla riapertura di un 12 anni, prezzati rispettivamente a 95 e 115 punti base sopra midswap. La scadenza più lunga di Eni attualmente in circolazione è un aprile 2028, il cui importo assai limitato, solo 100 milioni di euro, rende tuttavia il titolo assai illiquido.

Secondo quanto comunicato stamane da Eni in una nota, l‘emissione odierna rientra nel programma ‘Euro Medium Term Notes’ della società ed è “volta a mantenere una struttura finanziaria equilibrata in relazione al rapporto tra indebitamento a breve e a medio-lungo termine e alla vita media del debito”.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below