Mps, per quota Fondazione preferibile socio strategico - Mansi a stampa

mercoledì 22 gennaio 2014 08:30
 

MILANO, 22 gennaio (Reuters) - La Fondazione Mps auspica che l'acquirente della propria partecipazione nel Monte dei Paschi sia un socio "strategico" e ribadisce che non esclude di cederla per intero.

In un'intervista a La Stampa la presidente Antonella Mansi ha inoltre precisato che la dismissione si inquadra in un piano di azione organico preciso per la messa in sicurezza dell'ente e non in un'operazione di liquidazione "goccia a goccia".

"Dal nostro punto di vista ovviamente un socio strategico sarebbe preferibile, darebbe stabilità all'azionariato e alla banca", ha detto Mansi. "Vediamo se sarà possibile e a che condizioni, stiamo lavorando".

Sull'entità della partecipazione da dismettere, Mansi ha ripetuto che "Non c'è una quota che ci siamo prefissi. Se... riusciremo a mantenere una quota di Monte dei Paschi ben venga, ma questo sarà possibile solo quando la Fondazione potrà tornare a camminare sulle sue gambe".

La presidente ha inoltre puntualizzato e di non aver mai ricevuto una proposta specifica da parte delle Fondazioni, nell'ambito di una potenziale operazione "di sistema", e di non aver partecipato a tavoli con altri enti.

Mansi ha infine anticipato che si terrà un incontro fra Fondazione e banca nei prossimi giorni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia