Borsa Milano chiude invariata, male le popolari, corre Luxottica

lunedì 20 gennaio 2014 17:48
 

MILANO, 20 gennaio (Reuters) - Piazza Affari termina praticamente invariata una seduta segnata dalla chiusura di Wall Street per la festività del Martin Luther King Day con conseguente calo dei volumi trattati.

In deciso ribasso le banche, penalizzate dal tonfo di Deutsche Bank, mentre è in gran spolvero Luxottica.

L'indice FTSE Mib è piatto, come l'Allshare , mentre in Europa il FTSEurofirst 300 cede lo 0,12%. Scambi al di sotto di quota 2 miliardi di euro.

* In luce LUXOTTICA che avanza del 3,98% sulla scia della promozione a "buy" da parte di Deutsche Bank, che ha invece declassato a "hold" la concorrente SAFILO (-3,49%).

* Bene SAIPEM (+3,46%) e TENARIS (+2,01%). Equita, che copre i due titoli con "hold", parla di indicazioni positive sul settore oil service da parte del gruppo Usa Schlumberger, che ha diffuso risultati superiori alle attese.

* Acquisti su AUTOGRILL (+2,14%) e WORLD DUTY FREE (+0,9%), ben raccolta anche TELECOM (+1,69%) sulla quale insistono le speculazioni relative alla possibile cessione di Tim Brasil.

* Sottotono le banche che cedono in media l'1,2% in Europa . Oltre alla perdita inattesa registrata nel quarto trimestre da Deutsche Bank sul settore italiano pesano, secondo gli analisti, le prese di beneficio anche alla luce dei primi ragionamenti sui risultati del quarto trimestre in vista dell'asset quality review.

Male le popolari con POP MILANO che lascia sul terreno il 5,89%, penalizzata secondo un trader dai timori legati al prossimo aumento di capitale. "Chiuso il focus sul nuovo consigliere delegato, adesso l'attenzione è rivolta all'aumento di capitale", osserva il trader. Giù anche BANCO POPOLARE (-3,06%) e POP EMILIA in contrazione del 2,2%. Cali fra lo 0,51% e lo 0,76% per le Big INTESA SP e UNICREDIT.

* Vivace INDESIT (+2,7%) dopo indiscrezioni stampa sulla short list di potenziali partner che dovrebbe essere esaminata a fine mese.   Continua...