Proto, da Consob sanzione per 400.000 euro

lunedì 20 gennaio 2014 12:19
 

MILANO, 20 gennaio (Reuters) - La Consob ha comminato una sanzione da 400.000 euro al finanziere Alessandro Proto per ostacolo all'attività di vigilanza dell'ente.

Proto - diventato noto per una serie di annunci di scalate a società quotate e per essere sceso in campo per le primarie del centrodestra che poi non si sono svolte - nell'ottobre scorso ha patteggiato tre anni e 10 mesi di reclusione e una multa da 200.000 euro in un processo penale per manipolazione del mercato e ostacolo all'autorità di vigilanza.

Consob non ha giudicato sufficienti le informazioni ricevute su richiesta da Proto, relativamente ad una serie di operazioni da lui annunciate con comunicati stampa in un periodo compreso tra gennaio 2011 e ottobre 2012, come l'acquisizione di partecipazioni in diverse società quotate (Rcs Mediagroup , Tod's, Mediaset, Fiat, Assicurazioni Generali, Mediobanca, Unicredit, Fondiaria Sai, Gruppo Editoriale l'Espresso e Banca Monte Paschi di Siena ), la stipulazione di un patto parasociale con oggetto azioni Rcs e la formulazione di proposte di acquisto di pacchetti azionari di alcune società quotate (in particolare, il pacchetto di azioni Rcs detenute da Assicurazioni Generali e da Edizione; i pacchetti di azioni Fondiaria Sai e Banca Monte Paschi di Siena detenuti, rispettivamente, da Sator e Palladio e dalla Fondazione Monte Paschi di Siena).

"A tali richieste di informazioni il signor Proto ha fornito risposte reticenti e lacunose; inoltre, in taluni casi, non ha fornito alcuna risposta", spiega Consob, ritenendo così che Proto abbia mancato di ottemperare alle sue richieste e di "aver ritardato l'esercizio delle sue funzioni di vigilanza".

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia