Peugeot, ok Cda a iniezione cash da Dongfeng e governo, titolo pesante

lunedì 20 gennaio 2014 09:31
 

PARIGI, 20 gennaio (Reuters) - Il Cda di PSA Peugeot Citroen ha approvato la bozza del piano per raccogliere nuova finanza cedendo quote alla cinese Dongfeng e al governo di Parigi.

E' quanto riferisce una fonte vicina alla materia.

"C'è un accordo sulla possibilità di vendere una quota allo stato francese e a Dongfeng", dice la fonte.

Peugeot non ha voluto commentare le indiscrezioni.

La casa francese ha urgente necessità di liquidità: secondo le attese, il mese prossimo annuncerà di aver bruciato circa 1,5 miliardi di euro nel 2013.

Dongfeng è in trattative per rilevare una partecipazione significativa del capitale nel quadro di un aumento da 3 miliardi di euro, secondo diverse fonti.

Secondo un'altra fonte a conoscenza dell'evoluzione dei negoziati, Thierry Peugeot, presidente del gruppo, si oppone all'aumento di capitale, operazione voluta dal cugino Robert Peugeot, che guida la holding di famiglia, e dall'AD Philippe Varin.

La stampa francese riferisce che la famiglia Peugeot è spaccata su due punti: in che misura sottoscrivere l'aumento e quale quota destinare a Dongfeng.

Les Echos scrive oggi che la bozza di accordo stilata dal Cda prevede che Dongfeng e il governo francese acquisiscano il 14% a testa, a un prezzo compreso fra 7,5 e 8 euro per azione.   Continua...