PUNTO 3-Telecom colloca bond 2021 da 1 mld, ordini oltre 7 mld, MS+300pb

giovedì 16 gennaio 2014 18:10
 

(Aggiunge a paragrafo 4 finanziamento sotto costo medio)

LONDRA/MILANO, 16 gennaio (Reuters) - Ordini oltre i 7 miliardi di euro per il bond a 7 anni lanciato questa mattina da Telecom Italia, dell'importo di 1 miliardo: è la prima emissione del gruppo telefonico dal taglio del rating in area 'junk', operato da Moody's e S&P tra ottobre e novembre dell'anno scorso .

Secondo quanto riportato dai lead manager dell'operazione, l'obbligazione - scadenza gennaio 2021 e cedola 4,5% - è stata prezzata a reoffer 99,447, per un rendimento finale del 4,594%, corrispondente ad uno spread 300 punti base sopra il tasso midswap.

Stamane, all'annuncio dell'emissione, era stata data prima indicazione di rendimento a 325 pb su midswap, poi rivista a 300-310 pb.

Inoltre, malgrado il rating 'junk', una nota della società comunica che il finanziamento è avvenuto al di sotto del costo medio del debito di Telecom Italia.

Il bond è stato collocato a condizioni più favorevoli per l'azienda rispetto al bond di pari scadenza lanciato da Telecom Italia meno di sei mesi fa, prima dei downgrade, quando ancora i rating societari erano in area 'investment grade'. Cosa possibile, come ha spiegato uno dei dealer dell'operazione, alla luce dell'attuale appetito degli investitori per i rendimenti, in un contesto di mercato di tassi bassi.

CONDIZIONI MIGLIORI NONOSTANTE RATING JUNK

L'ultimo bond Telecom, il 7 anni da 1 miliardo di euro del settembre 2013, fu prezzato a 330 punti base sopra il tasso midswap.   Continua...