PUNTO 1-Auto Europa, immatricolazioni 2013 -1,8%, quota Fiat cala a 6%

giovedì 16 gennaio 2014 09:28
 

(Aggiunge nota Fiat)

MILANO, 15 gennaio (Reuters) - La discesa delle immatricolazioni di auto in Europa e nelle nazioni aderenti all'Efta ha mostrato un rallentamento lo scorso anno, grazie anche ai numeri positivi registrati a dicembre.

Secondo i dati dell'associazione di produttori europei Acea, le immatricolazioni di auto in Europa (Ue27 + Efta) sono cresciute del 13% a 948.090 veicoli a dicembre, portando il 2013 a chiudersi con un calo dell'1,8% a 12,308 milioni di veicoli.

Alcuni gruppi, come Renault e Daimler, sono riusciti ad archiviare il 2013 con un bilancio positivo, mentre continua a soffrire Fiat, che lo scorso anno ha visto un calo di immatricolazioni e di quota di mercato, anche a causa del debole mercato italiano, tra i peggiori in Europa.

FIAT PERDE QUOTE MERCATO

Le immatricolazioni del gruppo Fiat hanno registrato un incremento del 2,3% a 51.894 veicoli a dicembre, con una quota di mercato in calo al 5,5% dal 6% dello stesso periodo di un anno prima.

In tutto il 2013, il gruppo italiano ha registrato un calo del 7,3% a 740.641 veicoli, con una quota di mercato che scende al 6% dal 6,4% del 2012.

In una nota la casa automobilistica sottolinea di aver subito la penalizzazione del mercato italiano, che ha archiviato il 2013 con una contrazione delle immatricolazioni del 7,1%. Il dato si confronta con il -5,7% della Francia, il -4,2% della Germania, il +3,3% della Spagna e il +10,8% del Regno Unito.   Continua...