Borsa Usa in rialzo dopo dati macro e trimestrale BofA

mercoledì 15 gennaio 2014 19:01
 

NEW YORK, 15 gennaio (Reuters) - Seduta positiva per Wall Street, con l'indice S&P che segna un nuovo massimo sulla scia della buona trimestrale di Bank of America e dei dati macro che suggeriscono un miglioramento dell'economia.

Sul fronte macro l'indice dei prezzi alla produzione destagionalizzato è cresciuto dello 0,4% a dicembre, il maggior rialzo da giugno, anche se le pressioni inflattive restano alte.

Inoltre l'indice Empire State della Fed di New York ha toccato il massimo livello degli ultimi 20 mesi.

"(I dati) confermano che l'economia sta lentamente ma certamente accelerando", commenta Tim Ghriskey, chief investment officer di Solaris Group a New York.

"La reazione all'inflazione è 'oh l'inflazione è alta, la Fed adesso accelererà sul tapering', ma davvero si tratta di un incremento molto marginale e non vuol dire che l'inflazione o l'economia stiano accelerando in maniera tale da portare la Fed a togliere il piede dall'acceleratore", aggiunge.

Intorno alle 18,55 italiane, il Dow Jones sale dello 0,83%, l'S&P 500 dello 0,55%, il Nasdaq dello 0,68%.

* BANK OF AMERICA guadagna il 2,4% sulla scia dei risultati. La seconda banca statunitense nel quarto trimestre ha registrato un utile superiore alle attese, pari a otto volte quello dello stesso periodo del 2012, grazie al forte calo degli accantonamenti per coprire i crediti dubbi.

* GENERAL MOTORS cede l'1,4%. Ieri la casa automobilistica ha annunciato che distribuirà il primo dividendo trimestrale in quasi sei annni. I vertici hanno poi detto che si aspettano un leggero rialzo nell'utile pre-tasse per il 2014, ma che i margini resteranno piatti fino al 2015.

* Le azioni di CHELSEA THERAPEUTICS INTERNATIONAL guadagnano il 102% dopo che un comitato della Food and Drug Administration ha riconosciuto che il farmaco della società per trattare una rara forma di bassa pressione sanguinea è sufficientemente efficace e merita il via libera.   Continua...