Rcs, DG Intesa Micciché smentisce voci sua candidatura come AD

mercoledì 25 marzo 2015 14:21
 

MILANO, 25 marzo (Reuters) - Gaetano Micciché non è candidato alla carica di amministratore delegato di Rcs in vista del prossimo rinnovo del board del gruppo editoriale.

La smentita arriva dallo stesso direttore generale di Intesa Sanpaolo e dal Ceo Carlo Messina a margine della presentazione del padiglione Expo della banca.

"E' una bugia. Faccio un lavoro meraviglioso, il più bello del mondo, che è sostenere le imprese e niente mi porta via da questo. Resto in Intesa Sanpaolo finché lo vorranno", ha detto Micciché interpellato a proposito di recenti indiscrezioni stampa.

"Micciché resta con noi", ha dichiarato Messina confermando l'obiettivo di vendere la partecipazione in Rcs, intorno al 4%, entro il 2017.

Il banchiere non è entrato nel merito della presentazione delle liste per il rinnovo del Cda di Rcs né ha voluto esprimere un giudizio sull'operato dell'attuale AD Pietro Scott Jovane.

"La mia priorità è dare credito agli italiani, non è occuparmi di Rcs, di questa azienda siamo grandi creditori, quello che mi interessa è che i piani industriali siano ben fatti. Non mi interessano le liste dei nomi, sono cose su cui non mi trovo a mio agio", ha spiegato.

"Come creditori di Rcs, si deve fare in modo che abbia un percorso industriale importante, che deve essere valutato dagli azionisti core e non da chi ha una piccola partecipazione", ha concluso Messina.

Secondo quanto riferito ieri da alcune fonti vicine alla vicenda, c'è un accordo di massima tra i principali soci del gruppo editoriale che dovrebbe portare alla conferma dell'AD Jovane e alla nomina come presidente di Maurizio Costa.

  Continua...