Generali, dispiaciuto dimissioni Scaroni, sostituto in tempi giusti-Galateri

mercoledì 8 ottobre 2014 14:05
 

MILANO, 8 ottobre (Reuters) - Il presidente di Generali Gabriele Galateri si dice dispiaciuto per le dimissioni dal Cda di Paolo Scaroni, la cui sostituzione avverrà nei tempi giusti.

"Certo sono dispiaciuto. Scaroni ha sempre dato un ottimo contributo al nostro Cda. E' una persona che ha un'esperienza straordinaria e quindi mi è spiaciuto molto", ha detto Galateri a margine della presentazione della biblioteca storica di Mediobanca.

In merito alla successione, "lo faremo nei tempi giusti e seguendo le giuste procedure", ha aggiunto Galateri. "Gli azionisti e il consiglio troveranno la soluzione".

Con l'uscita di Scaroni, il Cda di Generali resta composto da 10 membri, uno in meno del limite minimo previsto dallo statuto della compagnia.

Giovedì scorso Scaroni ha comunicato le dimissioni a causa "di nuovi impegni lavorativi che rendono difficile svolgere con la dovuta dedizione l'incarico di consigliere e potrebbero determinare eventuali conflitti di interesse".

L'ex AD di Eni ed Enel si era autosospeso qualche mese prima a seguito della sentenza di condanna in primo grado a tre anni di reclusione e cinque di interdizione dai pubblici uffici nell'ambito del processo per la centrale elettrica Enel di Porto Tolle.

Per il prossimo 14 ottobre era stata convocata un'assemblea Generali per decidere sul reintegro e l'esito appariva tutt'altro che scontato dopo che indiscrezioni di stampa avevano riportato l'intenzione dei fondi esteri azionisti di votare contro.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia