Mediobanca, in 2013-14 compensi stabili per Nagel e Pagliaro, nessun bonus

martedì 7 ottobre 2014 14:32
 

MILANO, 7 ottobre (Reuters) - Il presidente di Mediobanca Renato Pagliaro e l'AD Alberto Nagel hanno ricevuto nell'esercizio 2013-14 compensi invariati per 2,25 milioni di euro, di cui 1,8 a titolo di retribuzione fissa e il resto come benefici non monetari in larga parte costituiti dal fondo pensione integrativo, mentre non sono stati corrisposti compensi variabili come bonus o partecipazioni agli utili.

Lo si legge nella relazione al bilancio da cui emerge che Pagliaro e Nagel hanno mantenuto invariato anche il numero di azioni Mediobanca possedute rispettivamente a 2,73 milioni e 2,63 milioni.

Il direttore generale Francesco Saverio Vinci ha percepito 1,89 milioni di cui 1,5 milioni come retribuzione fissa. Per ciò che riguarda gli altri due manager presenti in Cda, Maurizio Cereda ha percepito 1,46 milioni (1,17 milioni come retribuzione fissa), mentre Massimo Di Carlo ha percepito 1,57 milioni (1,26 milioni come retribuzione fissa).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia