Sorgenia, buoni presupposti per chiudere accordo debito-Messina

martedì 8 luglio 2014 18:33
 

MILANO, 8 luglio (Reuters) - Il Ceo di Intesa Sanpaolo Carlo Messina ritiene che ci siano buoni presupposti per chiudere l'accordo di ristrutturazione sul debito di Sorgenia.

"Penso ci siano dei buoni presupposti" per chiudere, ha detto a margine di un evento a Milano.

Due fonti vicine al dossier hanno riferito a Reuters che l'accordo sulla ristrutturazione del debito di Sorgenia, produttore e venditore di energia elettrica e gas controllato dal gruppo Cir è oramai a un passo.

Entro fine settimana è attesa la firma dello standstill mentre bisognerà attendere ancora qualche settimana per il via libera al term sheet che, a seguito di un aumento di capitale riservato, porterà gli istituti di credito a diventare azionisti di Sorgenia relegando a una quota minima i soci Cir e Verbund , hanno detto le fonti.

Alla domanda se fosse ottimista, Messina si è limitato a dire: "sono sempre ottimista su tutto".

Intesa Sanpaolo è tra i creditori di Sorgenia insieme a Mps , UniCredit, UBI Banca, Banco Popolare e Popolare Milano.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia