BORSE EUROPA - Indici in leggero calo su debolezza Wall Street

venerdì 30 gennaio 2009 16:54
 

                                indici              chiusura
                              alle 16,40    var%        2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.238,22     -1,37    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        794,45     -0,26      831,97
DJ Stoxx banche          135,66     +0,10      149,51
DJ Stoxx oil&gas         273,15     -0,19      264,50
DJ Stoxx tech            152,68     +0,38      152,86
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 30 gennaio (Reuters) - Le borse europee avanzano in
leggero calo negli scambi pomeridiani sulla scia del
ritracciamento della borsa Usa dopo il suo buon avvio.
Dopo gli inziali guadagni di Wall Street per effetto del dato
del Pil, in calo ma inferiore alle attese, l'azionario
statunitense ha perso terreno dopo la diffusione del deludente
indice sull'attività economica del Midwest.
 Sui listini europei i maggiori guadagni si registrano sui
titoli del settore farmaceutico con GlaxoSmithKline (GSK.L: Quotazione) e
Novartis NOVX.VX a in rialzo di un punto percentuale circa.
Perdono terreno i bancari dopo gli iniziali rialzi. Rimane
tuttavia il denaro su Barclays (BARC.L: Quotazione) che sale di oltre il 5%
sotto i massimi di seduta. Bene anche Bnp Paribas BNPP.P
mentre passa in negativo Hsbc (HSBA.L: Quotazione)
 Alle 16,40 l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 .FTEU3
scende dello 0,26%.
 Tra i singoli listini l'indice Ftse 100 britannico .FTSE è
in calo dello 0,96%, il tedesco Dax .GDAXI dell'1,73% e il
francese CAC .FCHI dell'1,34%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * BNP PARIBAS (BNPP.PA: Quotazione) sale del 2% dopo l'accordo con il
governo belga e il gruppo finanziario FORTIS FOR.BR su alcune
revisioni relative allo smembramento di quest'ultimo, nel
tentativo di convincere gli investitori ad accettare
l'operazione.
 * DEXIA (DEXI.BR: Quotazione) perde circa il 7% sulle stime di una
perdita netta nel 2008 di 3 miliardi di euro, di cui 2,3
miliardi di rosso nel quarto trimestre. Il gruppo finanziario
franco-belga stima tuttavia di ridurre i costi quest'anno di 200
milioni e di tagliare 900 posti di lavoro, ma non distribuirà
nessun dividendo per il 2008.
 * La società farmaceutica ROCHE ROG.VX sale dello 0,75%
dopo aver lanciato un'Opa ostile su Genentech e aver abbassato
la sua offerta sul restante 44% - non ancora in suo possesso -
della società di biotecnologie americana.