BORSE EUROPA - Indici calano dopo dati Pmi Chicago

mercoledì 30 settembre 2009 16:21
 

                               indici              chiusura
                            alle 16,00     var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.856,19    -1,25    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.007,30    -1,31      831,97
DJ Stoxx banche          234,6q    -1,75      149,51
DJ Stoxx oil&gas         303,08    -1,47      264,50
DJ Stoxx tech            189,02    -1,27      152,86
---------------------------------------------------------------
  LONDRA, 30 settembre (Reuters) - Gli indici europei
scivolano nel pomeriggio, dopo che i dati relativi al Pmi di
Chicago a settembre è stato pari a 46,0, decisamente inferiore
al consensus di 52,0 elaborato dagli analisti. In agosto il dato
era stato pari a 50,0.
 A pesare sui listini europei anche Wall Street, che dopo un
avvio in nero, vira in negativo dopo i dati.
Nei primi scambi pomeridiani i listini europei avevano tratto
beneficio da una lettura del Pil americano a settembre in calo
dello 0,7%  nel secondo trimestre, da un precedente -1%. Il
consensus elaborato dagli analisti vedeva il dato in flessione
dell'1,2%.
 Tra i settori peggiori del listino le banche  e gli
energetici . In denaro invece gli assicurativi .
 Intorno alle 16,00 il FTSEurofirst 300 cede l'1,31%; tra le
singole piazze il Ftse 100 .FTSE è in flessione dell'1,17%, il
Cac 40 .FCHI dell'1,11% e il Dax .GDAXI dell'1,43%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 
 * In netto calo i bancari <.SX/P> con DEUTSCHE BANK
(DBKGn.DE: Quotazione) in flessione di oltre il 4%, e BBVA (BBVA.MC: Quotazione) sotto
pressione dopo che Ignacio Goirigolzarri lascerà la guida
dell'istituto in favore di Angel Cano.
 
 * In spolvero invece gli assicurativi , aiutati dai
rialzi di SWISS LIFE SLHN.VX, di ING ING.AS e AXA (AXAF.PA: Quotazione)
tutte oltre il 2%.
 
 * Cedono l'1,3% gli ENERGETICI   con BP (BP.L: Quotazione) , BG
BG.L, ROYAL DUTCH SHELL (RDSa.AS: Quotazione) e TOTAL (TOTF.PA: Quotazione) a guidare
i ribassi.
 
 * Tra i singoli titoli TANFIELD (TAN.L: Quotazione) è in flessione del
12% dopo aver annunciato un calo di 11 milioni di sterline
contro un utile operativo di 10,3 milioni di sterline lo scorso
anno.
 
 * Il gruppo chimico CLARIANT CLN.VX guadagna l'1,8% dopo
essere entrato nella lista dei possibili obiettivi di SOLVAY
(SOLB.BR: Quotazione). Il gruppo belga nei giorni scorsi ha fatto un'offerta
per l'acquisto dell'unità farmaceitica di ABBOT LABS ATB.N per
6,6 miliardi di euro.
 
 * In calo del 4,6% OPTOS OPTS.L, società specializzata in
apparecchi oculistici, che ha annunciato un calo del numero di
apparecchi installati su anno.
 
 * La società che produce i taxi MANGANESE BRONZE HOLDINGS
MNGS.L cede oltre il 10% dopo aver annunciato un profit
warning e aver precisato che i tagli al personale sono
auspicabili nell'ambito di una ristrutturazione. Il titolo
risente del fatto che ieri la concorrente ECO CITY VEHICLES PLC
ECV.L ha riporatato perdite in calo e outlook sorprendenti
grazie alle vendite in crescita.