BORSE EUROPA - Indici in rialzo, bene banche giù minerari

martedì 29 settembre 2009 15:56
 

                               indici              chiusura
                            alle 16,00     var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.904,05    +0,17    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.005,90    +0,45   831,97
DJ Stoxx banche          239,49    +1,14       149,51
DJ Stoxx oil&gas         308,16    +0,44      264,50
DJ Stoxx tech            192,74    -0,29      152,86
---------------------------------------------------------------
  LONDRA, 29 settembre (Reuters) - Nel pomeriggio le borse
europee invertono la tendenza e tornano a crescere proseguendo
il rally messo a segno la vigilia, sulla scia di Wall Street
positiva in avvio.     
 Ad aiutare i listini anche l'indice S&P Shiller relativo ai
prezzi delle case in 20 aree metropolitane degli Usa che in
luglio ha segnato un rialzo nettamente superiore alle attese.
  Limitate invece le reazioni relative all'annuncio di un
miglioramento superiore alle attese della fiducia dei
consumatori nella zona euro.
 "Stiamo andando verso la fine dell'anno. Se i fund manager
si sono tenuti fuori dal mercato fino ad ora, vorranno usare
qualsiasi strategia per entrare", commenta Philip Lawlor, capo
stategist del portafoglio di Nomura a Londra. "Soprattutto se
hai fatto bene vuoi rimanere pienamente investito", aggiunge.
 Intorno alle 15,45 il FTSEurofirst 300 avanza dello 0,55% e
tra le singole piazze il Ftse 100 .FTSE avanza dello 0,23%,
Cac 40 .FCHI dello 0,33% e Dax .GDAXI dello 0,05%.
    
 Tra i titoli in evidenza:
 * I minerari  sono appesantiti da un calo dei prezzi
delle materie prime. In particolare, RIO TINTO (RIO.L: Quotazione), ANGLO
AMERICAN (AAL.L: Quotazione), XSTRATA XTA.L e KAZAKHYMYS (KAZ.L: Quotazione) sono in
flessione tra lo 0,4 e lo 0,9%.
 *  Gli energetici  recuperano le perdite ma tra cui
BP (BP.L: Quotazione), ROYAL DUTCH SHELL (RDSa.L: Quotazione),  REPSOL (REP.MC: Quotazione) e TOTAL
(TOTF.PA: Quotazione) continuano a scivolare sulla scia dei ribassi del
greggio.
 * Sugli scudi le banche , in progresso dell'1,13%. Da
marzo scorso il comparto hanno recuperato il 173%. Tra le big
del settore SOCIETE GENERALE SONG.PA, BARCLAYS (BARC.L: Quotazione),
LLOYDS (LLOY.L: Quotazione) ROYAL BANK OF SCOTLAND (RBS.L: Quotazione) guadagnano tra
l'1,1% e il 2,6%. Si distingue BNP PARIBAS (BNPP.PA: Quotazione), 2,56% dopo
aver annunciato una ricapitalizazzione per 4,3 miliardi.
   * Tra i singoli titoli la spagnola FCC (FCC.MC: Quotazione) avanza di
quasi il 9% dopo che Deutsche Bank ha portato il rating a "buy"
da "hold", citando l'esposizione a un possibile recupero del
settore immobiliare in Spagna e Est Europa.
 * SIEMENS (SIEGn.DE: Quotazione) cede il 2,27% dopo l'annuncio di una
discesa dei nuovi ordini di oltre un quinto nel suo quarto
trimestre fiscale che termina a settembre, anche se il Cfo ha
assicurato che gli ordini del trimestre in corso hanno
pareggiato quelli del terzo trimestre.
 * In calo di circa l'1% anche AIRBUS EAD.PA che ha
confermato un taglio delle consegne di A380 di 13 aerei e ha
mantenuto le sue previsioni di vendita per il 2010.
 * Sul fronte dei ribassi anche SALZGITTER (SZGG.DE: Quotazione) cala del
2,8% Il secondo maggiore produttore d'acciaio in Germania ha
annunciato che emetterà un bond convertibile con durata 7 anni.