BORSE EUROPA-Indici positivi sostenuti da greggio e Wall Street

lunedì 29 giugno 2009 16:15
 

                                indici             chiusura
                             alle 16,00     var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.409,48    +0,82    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        850,96    +0,75      831,97
DJ Stoxx banche          178,20    +1,03      149,51
DJ Stoxx oil&gas         285,06    +1,54      264,50
DJ Stoxx tech            170,40    +0,34      152,86
---------------------------------------------------------------
 MILANO, 29 giugno (Reuters) - Le borse europee avanzano
negli scambi del pomeriggio, sostenute da dati relativi alla
zona euro migliori delle attese e da Wall Street positiva in
avvio di seduta.
  A sostenere i listini anche il greggio Clc1 che oggi
scambia oltre i 69 dollari al barile su notizie di nuovi
attacchi a un impianto petrolifero di Royal Dutch Shell (RDSa.L: Quotazione)
in Nigeria.   
 Il dollaro si è stabilizzato dopo il calo della scorsa
settimana causato dalle dichiarazione della Cina, che chiedeva
una nuova valuta di riserva sovrannazionale. 
 La fiducia nella zona euro è migliore delle attese nel mese
di giugno, secondo i dati diffusi questa mattina, mentre la
Commissione Europea ha annunciato che il peggio sembra passato
per i 16 paesi della moneta unica.
 "La Bce ha affermato che l'economia ha già toccato il fondo
e che il peggio è passato", ha detto Jorge Angele, analista di
Bayerische Landesbank."E' negativa ma non sta peggiorando", ha
aggiunto.
 Le borse europee sono state prevalentemente laterali nelle
scorse settimane, mentre gli investitori cercavanoo di capire a
che ritmo l'economia globale stesse tornando a crescere , dando
un impulso positivo ai titoli di stato e facendone crollare i
rendimenti.
 A livello macro, occhi puntati sui dati relativi
all'occupazione Usa attesi mercoledì prima della pausa di
venerdì per il Giorno dell'Indipendenza. L'attenzione si
concentra anche sulle dichiarazioni relative alla politica
economica di Bce e della svedese Riksbank attese in settimana.
 "Con i dati dati relativi all'occupazione Usa, la Bce e
Riksbank non penso ci sia molta voglia di rischio questa
setimana", ha detto Maurice Pommery , managing director di
Strategic Alpha.
 Molti investitori restano anche in attesa dei risutati del
secondo trimestre del 2009 prima della pausa estiva dei listini
europei e americani.
Intorno alle 16,00 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 guadagna lo
0,9% circa. Sulle singole piazze, il Ftse 100 .FTSE sale dello
0,55%, il Dax GDAXI dello 0,84% e il Cac-40 .FCHI
dell'1,17%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Bene i titoli energetici  che avnzano di oltre
l'1,7%, sostenuti dai rialzi del greggio CLc1 sulla scia di un
nuovo attacco ad un impanto ROYAL DUTCH SELL (RDSa.L: Quotazione) in
Nigeria. La compagnia anglo olandese e le concorrenti TOTAL
(TOTF.PA: Quotazione), BP (BP.L: Quotazione) guadagnano tutte tra l'1,% e l',9%.
 * BG Group BG.L avanza di oltre il 3,82% sul giudizio
positivo di Cazenove. Il broker ha riconfermato la valutazione
"outperform" nonostante la recente debolezza del titolo.
 * Tra i titoli legati al settore auto, VOLKSWAGEN (VOWG.DE: Quotazione)
cede il 3,69%, titolo peggiore del paniere  sulla notizia
che PORSCHE (PSHG_p.DE: Quotazione) non considera più possibile la cessione
di parte del settore auto sportive alla concorrente.
* La belga RHJ INTERNATIIONAL RHJI.BR avanza di oltre il
3,3%, dopo aver scambiato in mattinata a +5%, sulla notizia che
non è più interessata a Opel, ceduta a General Motors
GMGMQ.PK. La società belga era stata inclusa nella lista degli
interessati all'acquisto.
 * Tra i titoli migliori del paniere europeo ci sono i
bancari , sostenuti da Banco Santander (SAN.MC: Quotazione), HSBC
(HSBA.L: Quotazione), BNP PARIBAS (BNPP.PA: Quotazione), LLOYDS BANKING GROUP (LLOY.L: Quotazione) e
BARCLAYS (BARC.L: Quotazione) tutte in progresso tra lo 0,8 e il 6,8%.
 * L'adviser finanziario HARGREAVER LANSDOWN (HRGV.L: Quotazione)
guadagna quasi il 4% dopo l'annuncio di un utile ante imposte
leggermente superiore alle attese, intorno a 69,1 milioni di
sterline (113,7 millioni di dollari), per il 2009.
 * ALFA-BETA VASSILOPULOS ABVr.AT guadagna oltre l'11%
sulla notizia che la catena di supermencati belga DELHAIZE
DELB.BR ha aumentato la propria offerta d'acquisto per la
catena alimentare greca.
 * Sul fronte dei ribassi invece la società biotech ALIZYME
AZM.L, che cede quasi il 53% dopo che aver dichiarato di non
avere abbastanza fondi per proseguire le attività fino alla fine
di agosto 2009.