BORSE EUROPA - Indici in calo su trimestrali Europa e dati Usa

martedì 28 luglio 2009 16:34
 

                                indici             chiusura
                             alle 16,20     var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.575,10    -1,01    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        902,98    -0,94      831,97
DJ Stoxx banche          196,60    -1,80      149,51
DJ Stoxx oil&gas         293,74    -2,54      264,50
DJ Stoxx tech            167,45    -0,64     152,86
---------------------------------------------------------------
  MILANO, 28 luglio (Reuters) - Le sofferenze accusate dalle
borse europee a partire da metà giornata dopo alcune trimestrali
deludenti si intensificano nel pomeriggio, con un andamento in
sintonia con il clima ribassista che prevale nei primi scambi a
Wall Street.
 Perdono soprattutto bancari ed energetici, trascinando il
FTSEurofirst sotto quota 903 dopo aver toccato 918,45 in
precedenza. Ieri i mercati europei erano saliti ai massimi da
oltre 8 mesi sui dati positivi in arrivo dagli Usa e sull'idea
che le trimestrali avrebbero riservato sorprese positive.
 Alle 16,20 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 cede lo 0,94% e il
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E l'1,01%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Continua la caduta di DEUTSCHE BANK (DBKGn.DE: Quotazione), ora in
calo 10% dopo il forte aumento degli accantonamenti a fronte di
possibile perdite.
 * Scivolano sull'incertezza del settore anche BNP PARIBAS,
(BNPP.PA: Quotazione) che perde il 4%, LLOYDS (LLOY.L: Quotazione) a -2,3%, DT POSTBANK
DPBGn.DE in calo del 6% e ROYAL BANK OF SCOTLAND (RBS.L: Quotazione) a
-3,4%. Il listino dei titoli bancari nel complesso perde l'1,1%.
 * Nel settore bancario si distingue in positivo lo spagnolo
BBVA (BBVA.MC: Quotazione), in crescita del 4% con la spinta di utili
nettamente superiori alle attese nel primo semestre e grazie a
un cospicuo rafforzamento del Core Tier 1.
 * Nell'energetico soffre BP (BP.L: Quotazione), che perde il 3% dopo la
forte diminuzione degli utili a causa del calo dei prezzi di gas
e greggio e dopo il ritocco degli obiettivi di riduzione dei
costi per il 2009 del 50%.
 * Vola invece la società di esplorazione inglese Victoria
Oil & Gas (VOG.L: Quotazione), che guadagna l'8% dopo le conferme da fonti
governative russe della presenza di riserve per 170 milioni di
barili in uno dei suoi siti.
 * LAGARDERE (LAGA.PA: Quotazione) fa un balzo a +6% dopo le buone
notizie dalle autorità francesi riguardo alla sua possibile
esclusione dall'inchiesta sulla compravendita di titoli Eads
EAD.PAEAD.DE.
 * SANOFI-AVENTIS (SASY.PA: Quotazione) allunga a +2,4% sui buoni giudizi
di Morgan Stanley, che ha alzato il rating sulla società a
"overweight" da "equal weight".
 * AHOLD AHLN.AS, gruppo olandese della grande
distribuzione, perde oltre il 4% dopo aver annunciato che le
vendite sono aumentate al di sotto delle aspettative nel secondo
trimestre.
 * EADS EAD.PAEAD.DE, consorzio aerospaziale
franco-tedesco, sale del 3% grazie a un fatturato per il
semestre superiore alle attese e al miglioramento degli
obiettivi di cash flow.