28 aprile 2009 / 09:19 / 8 anni fa

RPT - BORSE EUROPA - Pesanti su timori banche Usa, influenza

                                indici              chiusura
                             alle 11,05     var%        2008 ----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.261,56    -2,41    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        797,18    -2,03      831,97
DJ Stoxx banche .SX7P         155,01    -3,21      149,51
DJ Stoxx oil&gas .SXEP        270,55    -0,4       264,50
DJ Stoxx tech .SX8P           165,78    -2,62      152,86 ----------------------------------------------------------------
 MILANO, 28 aprile (Reuters) - Borse in forte calo stamani in Europa: riaffiorano i timori per la solidità del sistema bancario americano e si sommano alla preoccupazione per le possibili conseguenze sull‘economia della diffusione dell‘influenza suina.
 A soffrire non sono tuttavia solo finanziari e, come ieri, il comparto Travel and Leisure .SXTP, condizionato dall‘attesa di una riduzione dei viaggi per paura del contagio. Ad accusare le perdite più sensibili sono i titoli legati alle materie prime .SXPP, anche se i petroliferi contengono il ribasso. Pesante anche l‘auto, zavorrata da DAIMLER (DAIGn.DE) che ha previsto una nuova perdita nel secondo trimestre.
 Intorno alle 11 l‘indice paneuropeo FTSEurofirst 300 .FTEU3 perde il 2% circa mentre, tra i singoli listini, il Dax di Francoforte .GDAXI cede il 2,4%, il Cac 40 parigino .FCHI il 2,4% e il Ftse 100 londinese .FTSE l‘1,8%.
      
 Tra i titoli in evidenza: * Le anticipazioni del Wsj sui risultati degli “stress test” condotti su Bank of America (BAC.N) e Citigroup (C.N) hanno riacceso le vendite sui bancari: UBS UBSN.VX cede il 4%, BNP Paribas (BNPP.PA) il 4,2% e Barclays (BARC.L) il 3,7% dopo che, secondo il quotidiano, le autorità americane avrebbero comunicato ai due istituti che potrebbero dover ricapitalizzare.
 * Ma non aiutano neppure le trimestrali di Deutsche Bank (DBKGn.DE) (-6%) e della spagnola BBVA (BBVA.MC) (-3,4%) che confermano le difficoltà del settore. L‘istituto tedesco ha accusato svalutazioni per 1,5 miliardi e la seconda banca spagnola ha visto gli utili ridursi del 14% nei primi tre mesi dell‘anno, erosi dalle sofferenze.
 * Si replicano le vendite sulle compagnie aeree con British Airways BAY.L in calo del 4,6% e Ryanair (RYA.I) del 3,9%.
 * Sotto pressione anche il lusso: Richemont CFR.VX cede il 5,45%, Burberry (BRBY.L) il 5,3% e LVMH (LVMH.PA) il 3,6%.
 * Resiste intorno alla parità il comparto farmaceutico con GlaxoSmithKline (GSK.L) in rialzo di 1,8% e Roche ROG.VX dello 0,7%.
 * In controtendenza la danese VESTAS (VWS.CO) dopo che il primo gruppo al mondo nella produzione di turbine eoliche ha annunciato un primo trimestre superiore alle previsioni. Il titolo si contraddistingue tra i pochi positivi nel settore oil and gas .SXEP, dove i risultati spingono anche BP (BP.L).
        

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below