BORSE EUROPA -Indici positivi su banche,vola Lloyds,giù Novartis

mercoledì 28 gennaio 2009 09:52
 

                                indici              chiusura
                              alle 9,45    var%        2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.274,29     +2,23    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        798,12     +1,56      831,97
DJ Stoxx banche          132,88     +5,29      149,51
DJ Stoxx oil&gas         272,73     +0,75      264,50
DJ Stoxx tech            154,76     +3,56      152,86
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 28 gennaio (Reuters) - Le borse europee viaggiano in
positivo sulle orme della chiusura ottimista di Wall Street, con
la borsa rassicurata dalle trimestrali americane, meno deludenti
delle attese.
 Protagoniste per il terzo giorno consecutivo le banche, con
l'indice in rialzo di oltre il 5% e con LLOYDS (LLOY.L: Quotazione) che
guida la classifica dei migliori titoli europei.
 Bene anche tecnologici e assicurativi, mentre gli energetici
beneficiano del rialzo del prezzo del greggio Usa CLc1 che,
intorno alle 9,45, guadagna oltre 60 centesimi a 42,26 dollari
al barile, in attesa di conoscere nel pomeriggio i dati
dell'Agenzia internazionale per l'energia sulle scorte
americane.
 L'attenzione sarà oggi focalizzata sulle dichiarazioni
conclusive del vertice di politica monetaria della Federal
Reserve che potrebbero dare indicazioni su nuove misure di
sostegno all'economia, dopo il raggiungimento del tasso zero. 
Sotto la lente degli investitori ancora le trimestrali,
attraverso le quali viene monitorato l'impatto della crisi
sull'economia. Attese negli Usa Starbucks (SBUX.O: Quotazione), AT&T (T.N: Quotazione),
ConocoPhillips (COP.N: Quotazione), Pfizer (PFE.N: Quotazione) e Boeing (BA.N: Quotazione).
 In mattinata l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 .FTEU3
sale di oltre l'1,5%; mentre Tokyo .N225 ha chiuso la seduta
in rialzo di quasi lo 0,6%.
 Tra i singoli listini l'indice Ftse 100 britannico .FTSE
guadagna l'1,52%, il tedesco Dax .GDAXI il 2,57% e il francese
CAC .FCHI il 2%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 
 * Sul fronte dei bancari, non ha ancora esaurito del tutto
la carica delle trimestrali positive BARCLAYS (BARC.L: Quotazione), in
rialzo di più del 9%, mentre il miglior titolo europeo della
giornata è LLOYDS (LLOY.L: Quotazione), che sale di oltre il 23% dopo il
rialzo del rating da "buy" a "hold" da parte di Citigroup.
 * Il colosso svizzero NOVARTIS NOVN.VX è in calo di oltre
il 5% dopo aver registrato nel quarto trimestre un utile netto
in rialzo del 62% a 1,5 miliardi di dollari, ma al di sotto
delle attese (che erano per un utile di 1,9 miliardi).
 * Il gigante tedesco dei software Sap (SAPG.DE: Quotazione) sale sopra
il 6% mentre glissa sulla possibilità di dare previsioni sui
ricavi 2009 e annuncia di voler accelerare il taglio dei costi
per affrontare un anno "impegnativo". L'utile operativo 2008 è
salito del 4% a 2,84 miliardi di euro, con vendite in rialzo del
14% a 8,46 miliardi.
 * IBERIA IBLA.MC sale del 2,16% dopo aver presentato stime
sul 2008 per un utile netto di 32 milioni di euro, in calo del
90% rispetto all'analogo periodo dell'anno scorso, e per ricavi
operativi in calo dell'1,3% a 5,45 miliardi. Quest'anno la
compagnia aerea taglierà la capacità produttiva totale
dell'1,7%.
 * La società mineraria RIO TINTO (RIO.L: Quotazione) perde il 3,7%
sull'ammissione di un possibile aumento di capitale per
contrastare le voci sulla necessità di vendere quote per pagare
39 miliardi di dollari di debiti.
 * La spagnola SANTANDER (SAN.MC: Quotazione) è in rialzo di quasi il 3%.
L'istituto ha annunciato che risarcirà tutti i clienti che hanno
subito delle perdite a causa della frode del finanziere
americano Bernard Madoff. La banca emetterà 1,38 miliardi di
euro di titoli preferenziali con una cedola annuale del 2% per
finanziare la manovra.
 * La franco-italiana STMicro (STM.PA: Quotazione) guadagna l'1,17% dopo
aver annunciato l'intenzione di tagliare 4.500 posti di lavoro
nel 2009 sulla scia di risultati trimestrali deludenti.
  * FORTIS FOR.BR balza di oltre l'8,6% sulle voci di una
ripaertura delle trattative con il governo belga e Bnp Paribas
(BNPP.PA: Quotazione) sulla vendita di asset di Fortis FOR.BR dopo le
raccomandazioni di una commissione di esperti.