BORSE EUROPA - Indici in rosso, ricalcano correzione Wall Street

venerdì 27 marzo 2009 16:24
 

                               indici              chiusura
                              alle 16,20   var%        2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.116,39    -1,88    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        738,40    -0,93      831,97
DJ Stoxx banche          128,56    -1,48      149,51
DJ Stoxx oil&gas         261,43    -0,74      264,50
DJ Stoxx tech            146,22    -1,72      152,86
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 27 marzo (Reuters) - Accentuano la flessione gli
indici azionari europei, contagiati dalla dinamica ribassista di
quelli Usa reduci da numerose sessioni di recupero.
 Il rimbalzo delle ultime sedute fornisce occasioni di
realizzi, portando il paniere delle blue-chip europee ad
arretrare fino a oltre un punto percentuale per poi risalire
leggermente rispetto ai minimi odierni.
 Tra i comparti più pesanti quello dei bancari, protagonista
del miglior recupero nel corso delle sessioni precedenti, il cui
sottoindice  accusa una flessione di oltre 1%.
  Poco dopo le 16 l'FTSEurofirst 300 .FTEU3 arretra di 1,3%,
mentra tra le singole piazze correggono lo 0,7% Londra .FTSE,
l'1,8% Parigi .FCHI e l'1,7% Francoforte .GDAXI.
 Bancari in prima linea dal lato dei realizzi.
 Da segnalare il -8,5% di Ubs UBSN.VX, penalizzata da voci
di mercato circa un imminente 'profit warning', per poi passare
al -6,5% di Societe Generale (SOGN.PA: Quotazione), al -3,6% di Bnp Paribas
(BNPP.PA: Quotazione) e al -2% di Santander (SAN.MC: Quotazione)
In netta controtendenza con un brillante +16% la britannica
Barclays (BARC.L: Quotazione), che ha appena annunciato che i propri
coefficienti patrimoniali rispettano i requisiti Fsa.
 Positiva anche Commerzbank (CBKG.DE: Quotazione), che recupera il 6,5%
dopo aver individuato oltre 50 miliardi di 'asset tossici' che
intende gestire separatamente. Gli investitori scommettono così
su una prossima pulizia del bilancio.
 
Tra i titoli in evidenza:
 * Arretra di 8,7% sui nuovi minimi di seduta Air France-KLM
(AIRF.PA: Quotazione), che paga il 'profit warning' annunciato ieri sera. La
prima compagnia aerea Ue prevede una perdita operativa di 200
milioni nell'anno fiscale al 31 marzo, mentre soltanto il mese
scorso stimava un risultato positivo
 * Ancora molto male Capgemini (CAPP.PA: Quotazione), in calo di oltre 8%
tra le peggiori delle blue chip francesi. La concorrente Usa
Accenture (ACN.N: Quotazione) ha abbassato le stime sull'anno a causa del
deterioramento dell'economia
 * Poco variata Siemens (SIEGn.DE: Quotazione), che lima uno 0,2% dopo
l'annuncio di una forte flessione degli ordini nei primi tre
mesi dell'anno affiancato allla conferma delle stime sui
risultati per l'esercizio che si chiude a settembre