BORSE EUROPA - Indici ritracciano nel pomeriggio con Wall Street

mercoledì 27 maggio 2009 16:36
 

                                  indici              chiusura
                             alle 16,25     var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.470,93    +0,10    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        867,88    +0,32      831,97
DJ Stoxx banche          183,92    +1,25      149,51
DJ Stoxx oil&gas         294,54    +0,33      264,50
DJ Stoxx tech            171,21    +0,50      152,86
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 27 maggio (Reuters) - Si riportano intorno alla
linea di galleggiamento i listini delle borse europee,
ricalcando la deludente partenza di Wall Street che non riesce a
trarre conforto dagli ultimi dati sul mercato immobiliare.
 Ad affondare i listini Usa, con naturali conseguenze su
quelli del vecchio continente, la prospettiva sempre più
concreta che per General Motors si prospetti il destino della
procedura fallimentare.
 Guida il ribasso il comparto più difensivo dei farmaceutici,
depresso dal -2% di ASTRAZENECA (AZN.L: Quotazione) e SHIRE (SHP.L: Quotazione) come dal
-1% di GLAXOSMITHKNLINE (GSK.L: Quotazione).
 I dati a cura della National Realtors Association relativi
ad aprile mostrano la vendita di case esistenti in recupero di
2,9% al tasso annuo di 4,68 milioni di unità, meglio dei 4,66
milioni ipotizzati dal consensus.
 Intorno alle 16,15 l'indice Ftse Eurofirst 300 .FTEU3
avanza dello 0,07%, mentre tra le singole piazze Parigi .FCHI
è a +0,04%, Francoforte .GDAXI a -0,22% e Londra .FTSE a
-0,28%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Tengono i media come ITV (ITV.L: Quotazione), +15% dopo la promozione
di Goldman a "buy" e l'inserimento del titolo nella "conviction
buy".
 * Ancora debole PERNOD RICHARD (PERP.PA: Quotazione), in calo di poco
meno del 2% dopo i commenti sulle prospettive di utile.
 * A picco il titolo GENERAL MOTORS GM.F (GM.N: Quotazione) sulla
piazza di Francoforte e New York. La caduta è a Wall Street di
circa 7% ma nel Dax di poco meno del 20% e riflette il
fallimento dell'offerta di titoli in cambio di azioni agli
obbligazionisti creditori.
 * Brilla ARCELORMITTAL (ISPA.AS: Quotazione), primo produttore mondiale
di acciaio, in rialzo di circa 4% dopo il perfezionamento del
prestito obbligazionario da 2,5 miliardi volto all'allungamento
e al rifinanziamento del debito 
 * Sempre nel settore, premiato anche dal giudizio positivo
di Goldman Sachs, molto benefa SALZGITTER (SZGG.DE: Quotazione), numero due
della siderurgia tedesca, con un progresso di circa 3,5% grazie
alle fiduciose dichiarazioni dell'amministratore delegato sulle
prospettive per l'utile 2009. Il gigante dell'acciaio, ha
spiegato sempre l'AD, potrebbe inoltre aumentare la propria
quota in AURUBIS (NAFG.DE: Quotazione) in caso di prezzo favorevole. Cede
intanto lo 0,7% il titolo della possibile preda
 * Forti acquisti sulla tedesca ARCANDOR (AROG.DE: Quotazione), in rialzo
di oltre 12%. Il ministro dell'Economia ha garantito che verrà
valutata al più presto e con una "mente aperta" la richiesta di
aiuti di Stato.
 * Sulla piazza londinese balza di quasi 22% TELFORD HOME
(TELF.L: Quotazione) dopo la pubblicazione del bilancio 2009
 * Cede quasi 6% la svizzera SYNGENTA SYNN.VX, che accusa
la revisione peggiorativa sugli utili della concorrente Usa
Monsanto.
 * Brilla la britannica GREENE KING (GNK.L: Quotazione), catena di pub,
in rialzo di oltre 7% grazie al miglioramento del giudizio e
delle stime da parte del broker Altium