BORSE EUROPA - Indici salgono leggermente, occhi a trimestrali

giovedì 27 agosto 2009 10:37
 

                               indici              chiusura
                             alle 10,15     var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.798,19    +0,36    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        975,40    +0,15      831,97
DJ Stoxx banche          233,11    +0,34      149,51
DJ Stoxx oil&gas         301,42    +0,05      264,50
DJ Stoxx tech            181,66    +1,29      152,86
---------------------------------------------------------------
  MILANO, 27 agosto (Reuters) - Le piazze europee, dopo un
avvio incerto, virano in positivo in una seduta caratterizzata
dalla diffusione di molti risultati societari, tra cui spiccano
quelli di Credit Agricole, in netto rialzo dopo la semetrale.
 Tra i dati macro della mattinata, quelli sull'M3 della zona
euro, che la Bce ha indicato in crescita del 3% poco sotto il
consensus, e i Cpi dei Laender tedeschi di Sassonia, Assia e
Brandeburgo, sostanzialmente in linea con le attese.
 Attesa sulla stima del Pil e il core Pce del secondo
trimestre negli Usa e sulle richieste di nuovi sussidi di
disoccupazione, visti a 565.000 unità nella settimana.
 Intorno alle 10,10 l'indice europeo FTSEurofirst guadagna lo
0,12%. L'inglese Ftse .FTSE guadagna lo 0,25%, il tedesco Dax
.GDAXI lo 0,25 e il francese Cac 40 .FCHI lo 0,33%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * CREDIT AGRICOLE (CAGR.PA: Quotazione) guadagna oltre il 6% dopo la
pubblicazione di risultati migliori delle attese nel secondo
trimestre. Rialzo a due cifre per NATIXIS (CNAT.PA: Quotazione), che dopo le
buone notizie di ieri oggi e' stata promossa da numerosi
broker.
 
 * In lieve calo il settore auto settore auto .SAXP, BMW
(BMWG.DE: Quotazione), VW (VOWG.DE: Quotazione) e PORSCHE (PSHG_p.DE: Quotazione) tra lo 0,4% e lo
0,8%. La francese PEUGEOT CITROEN (PEUP.PA: Quotazione) vede la domanda
totale di auto in Europa in calo del 7% nel secondo semestre.
DAIMLER (DAIGn.DE: Quotazione) guadagna quasi il 2% nonostante l'annuncio
della causa intentata da Chrysler.
 
 * VOLVO (VOLVb.ST: Quotazione)  cede oltre il 3,5% dopo l'annuncio di
vendite di camion in calo del 54% su anno in luglio.
 
 * La casa farmaceutica belga UCB (UCB.BR: Quotazione) sale del 2,5% dopo
l'annuncio che il suo nuovo farmaco per il lupus, elaborato con
l'americana IMMUNOMEDICS (IMMU.O: Quotazione), ha superato i test intermedi
di sperimentazione.
 
 * Balza di quasi il 5% la big francese della banda larga
ILIAD (ILD.PA: Quotazione) dopo l'annuncio di un margine operativo del 31,7%
e di un cash flow, esclusa l'integrazione con Alice, di 178
milioni di euro.
 
 * Bene anche il gruppo MWB MWB.L che spazia dagli hotel al
retail, in progresso del 4,3% dopo aver riportato dati stabili
per il primo trimestre del 2009  nonostante le difficili
condizioni di mercato e ha annunciato perdite inferiori alle
attese.
 * GDF SUEZ GSZ.PA avanza di quasi il 4% dopo la
pubblicazione di dati semestrali e una revisione al rialzo del
rating.
 
 * ACCOR (ACCP.PA: Quotazione) ha guadagnato oltre l'8% dopo i risultati
semestrali e l'annuncio di uno studio sulla separazione delle
due attività del gruppo.
 
 * DEXIA (DEXI.BR: Quotazione) cede il 2,57% malgrado l'annuncio di buoni
risultati trimestrali per il secondo trimestre consecutivo.
 
 * Q-CELLS QCEG.DE cede quasi il 2% sulla scia di
indiscrezioni stampa sulla rottura di un accordo con l'americana
MEMC WFR.N per la realizzazione di un impianto di pannelli
solari in Germania.