BORSE EUROPA - Indici migliorano con avvio Usa poi ritracciano

martedì 27 gennaio 2009 16:14
 

                                indici              chiusura
                              alle 16,00   var%        2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.207,35     -0,93    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        777,70     -0,91      831,97
DJ Stoxx banche          124,35     -1,07      149,51
DJ Stoxx oil&gas         266,44     -0,89      264,50
DJ Stoxx tech            147,84     +0,04      152,86
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 27 gennaio (Reuters) - Le borse europee annullano
rapidamente il miglioramento registrato alla partenza di Wall
Street con segno più e tornano a cedere oltre l'1%, vittime dei
realizzi dopo i guadagni della vigilia.
 Alle 16,00 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 scende dell'1,3%.
Ieri  aveva guadagnato il 3,17%.
 "Sono prese di profitto dopo la buona seduta di ieri. C'è
ancora molta incertezza sul mercato, i volumi sono bassi",
commenta Howard Wheeldon, strategist a Bgc Partners.
 I titoli del petrolio  riducono le perdite nonostante
prezzi del greggio sempre in calo. Misti i bancari il cui Stoxx
 cede l'1,4% con alcuni titoli in recupero e altri ancora
pesanti. 
 Tra i singoli listini l'indice Ftse 100 britannico .FTSE
cede l'1,5%, il tedesco Dax .GDAXI l'1,4% e il francese CAC
.FCHI l'1,4%.
 Dopo una partenza positiva Wall Street è scivolata sulla
parità sugli indici Nasdaq .IXIC e S&P 500 .SPX. L'indice
Dow Jones .DJI scende dello 0,1%.
 Tra i titoli in evidenza:
 
 * Sul fronte dei bancari, continua, sebbene ridotto rispetto
a ieri, il balzo degli istituti irlandesi e inglesi, con ALLIED
IRISH BANK (ALBK.I: Quotazione) e BANK OF IRELAND (BKIR.I: Quotazione) in rialzo
rispettivamente del 15 e del 4%, mentre RBS (RBS.L: Quotazione) del 10%.
Ritraccia invece l'olandese ING ING.AS che cede il 7,6%.
 * La francese JC DECAUX JDCX.PA sale del 9% dopo che
Goldman Sachs ha eliminato dalla sua "conviction sell list" il
primo gruppo europeo per la pubblicità d'esterni. Il rating
rimane sell a causa del premio che il titolo ancora vanta sul
mercato.
 * L'assicurazione britannica FRIENDS PROVIDENT FP.L sfida
con un rialzo del 7% il meno 3% del settore  grazie a
vendite 2008 ben superiori alle attese degli analisti e a
rassicurazioni sulla solidità patrimoniale. A livello mondiale
le vendite di sono attestate a 1,005 miliardi di setrline a
fronte di un'attesa di 924 milioni.
 * Numeri positivi sui conti sono il motivo del progresso di
SIEMENS (SIEGn.DE: Quotazione) che avanza del 3% dopo i dati del primo
trimestre a dicembre. "In generale le cifre sono buone specie se
confrontate con quelle di Philips (PHG.AS: Quotazione) (che ha comunicato
una perdita di 1,5 miliardi sul quarto trimestre)", commenta
l'analista Heino Ruland di Ruland Research. "La conferma della
guidance 2008 e 2009 dovrebbe sostenere il titolo".