BORSE EUROPA-In tenuta con petroliferi forti,deboli i finanziari

martedì 27 ottobre 2009 10:59
 

                               indici              chiusura
                            alle 10,40     var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.837,15    +0,08    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        998,92    +0,24      831,97
DJ Stoxx banche          225,28    -1,74      149,51
DJ Stoxx oil&gas         323,22    +2,38      264,50
DJ Stoxx tech            184,22    +0,35      152,86
---------------------------------------------------------------
  LONDRA, 27 ottobre (Reuters) - Borse europee in tenuta
nonostante lo scivolone di assicurativi e bancari con ING
ING.AS a picco per la seconda seduta consecutiva e COMMERZBANK
(CBKG.DE: Quotazione) penalizzata da voci di utili sotto pressione. Deboli
anche le auto con RENAULT (RENA.PA: Quotazione) che indossa la maglia nera
del settore dopo essere stata declassata da Morgan Stanley a
"underweight".      
 Forti i petroliferi con BP (BP.L: Quotazione) che balza di quasi il 5%
dopo aver battuto le previsioni degli analisti con un utile
trimestrale irrobustito dalla riduzione dei costi.
  
 Intorno alle 10,40 l'indice Ftse Eurofirst 300 .FTEU3 sale
dello 0,21%. A Londra il Ftse 100 .FTSE è piatto, a
Francoforte il Dax .GDAXI avanza dello 0,15% e il Cac 40 dello
0,2%.
 Tra i titoli in evidenza:
* Nonostante le prime battute in territorio positivo anche
UBS UBSN.VX si sintonizza al tono negativo dei bancari nel
giorno della nomina del nuovo responsabile del wealth management
negli Stati Uniti. 
 * Fra i tech affonda INFINEON (IFXGn.DE: Quotazione), su voci di mercato
che parlano della perdita del contratto per l'I-phone, mentre
DASSAULT SYSTEMS (DAST.PA: Quotazione) s'impenna dopo aver raggiunto un
accordo per rilevare la divisione vendite e assistenza clienti
di IBM (IBM.N: Quotazione) per 600 milioni di dollari.
 * Dopo un allungo iniziale, si sgonfia MICHELIN (MICP.PA: Quotazione):
il produttore di pneumatici francese ha detto che continua a
puntare a una generazione di cassa positiva per la seconda metà
dell'anno dopo aver registrato vendite in discesa del 10,9% nel
terzo trimestre, poco meglio delle previsioni. 
 * Sostenuti gli acquisti verso il settore europeo del food
and beverage  (+1,2%) con il gruppo di superalcolici
PERNOD RICARD (PERP.PA: Quotazione) tonico dopo l'odierna promozione a "buy"
da Nomura.    
 * Denaro anche sui farmaceutici dove brilla la danese GENMAB
(GEN.CO: Quotazione) dopo aver ottenuto il via libera delle autorità
statunitensi alla commercializzazione di un farmaco sviluppato
con GLAXO (GSK.L: Quotazione). 
 * In rialzo anche i media: oggi Exane Bnp Paribas ha
promosso il settore europeo a "outperform",  rivedendo al rialzo
la raccomandazione su REED ELSEVIER (REL.L: Quotazione) che guadagna quasi
il 4%.
 * VESTAS (VWS.CO: Quotazione) festeggia con un balzo superiore al 7% la
conferma della guidance per l'esercizio in corso, giunta a
sorpresa dopo un terzo trimestre più robusto delle previsioni.
Il rally del produttore di turbine eoliche contagia le
quotazioni della concorrente spagnola GAMESA (GAM.MC: Quotazione).
 * AKZO NOBEL (AKZO.AS: Quotazione) affonda nel comparto chimico europeo
: il gruppo olandese ha annunciato un utile operativo
superiore alle stime per il terzo trimestre grazie a un
significativo contenimento dei costi, ma una contrazione delle
vendite del 10%. La conferma delle stime per l'esercizio e il
risultato operativo oltre le previsioni spingono, viceversa,
BAYER (BAYGn.DE: Quotazione).
 * Tra le mid-cap tecnologiche tedesche i risultati imprimono
slancio al produttore di chip DIALOG SEMICONDUCTOR (DLGS.DE: Quotazione) in
controtendenza all'indice di settore Tecdax .TECDAX (-0,4%).