26 agosto 2009 / 08:37 / tra 8 anni

BORSE EUROPA -Indici volatili dopo Ifo , bene banche e tech

                               indici              chiusura
                             alle 10,00     var%       2008 ---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.804,54    +0,11    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        979,45    +0,07      831,97
DJ Stoxx banche .SX7P         233,72    +0,7      149,51
DJ Stoxx oil&gas .SXEP        303,27    -0,82      264,50
DJ Stoxx tech .SX8P           179,34    +1,41      152,86 ---------------------------------------------------------------   MILANO, 26 agosto (Reuters) - Le piazze europee sono volatili e tentano il rialzo, aiutate dall‘annuncio dell‘indice Ifo di agosto che segnala che in Germania il clima economico sale a 90,5 contro il consensus di 88,9 elaborato dagli analisti.
 Anche le piazze asiatiche si sono rafforzate, in particolare Shanghai .SSEC e Tokyo .N225. Quest‘ultima ha concluso al massimo da 10 mesi.
 A sostenere i listini europei, in particolare le banche e il settore tech che bilanciano i cali dei titoli energetici.
 “Ogni giorno che passa, il pensiero che questo rally possa non essere sostenibile diventa sempre meno valido. Anche se è evidente che avremo sedute negative di tanto in tanto, gli investitori tornano a comprare equity con l‘idea che non è una trappola”, dice Brian Myers, analista di ODL Securities.
 “La fiducia è un argomento delicato, ma al momento dovremmo sperimentare un ritorno all‘ottimismo”, aggiunge.
 Intorno alle 10,10 l‘indice europeo FTSEurofirst guadagna lo 0,05%. L‘inglese Ftse .FTSE sale dello 0,01%, il tedesco Dax .GDAXI scende dello 0,06% e il francese Cac 40 .FCHI dello 0,09%.
  
 Tra i titoli in evidenza:
  
 * Le banche .SX7P sono le migliori del paniere, con NATIXIS CNTA.PA che vola del 39%  dopo i risultati del secondo trimestre. La banca ha anche ottenuto una garanzia  dalla controllante BPCE su circa 35 miliardi di asset tossici. Il titolo ieri era rimasto sospeso per tutto il giorno , dopo che il quotidiano Les Echos aveva riportato indiscrezioni sull‘operazione.
  
 * Gli energetici .SXEP cedono oltre lo 0,8% sulla scia del greggio che oggi scambia intorno ai 72 dollari al barile. BP (BP.L), BG BG.L, TOTAL (TOTF.PA), ROYAL DUTCH SHELL (RDSa.L) cedono tutte tra lo 0,9 e l‘1,5%. 
  
 * TULLOW OIL (TLW.L) cede oltre il 3,2% nonostante l‘annuncio che potrebbe cedere ad Eni (ENI.MI) parte di un suo ricco giacimento ugandese entro 1 anno. Lo ha rivelato a Reuters l‘AD del gruppo con sede a Londra Aidan Heavey, smentendo decisamente le voci di una possibile vendità della propria attività, scatenate da una recente visita dell‘AD di Eni Paolo Scaroni in Africa.
  
 * SWISS LIFE SLHN.VX cede l‘1,5% dopo aver resi noti dati trimestrali inferiori alle attese che obbligano il gruppo assicurativo a prevedere nuove misure d‘ottimizzazione. Entro il 2012 Swiss Life prevede infatti tagli e razionalizzazioni dei costri tra i 350 e i 400 milioni di franchi svizzeri. Anche la controllata tedesca AWD dovrà razionalizzare i costi.
  
 *UNITED INTERNET (UTDI.DE) gudagna il 3,1 dopo la notizia che ha venduto la propria quota pari all‘8,43% dei diritti di Freenet FNTG.DE per 93,95 milioni di euro. Freenet guadagna il 4,55%.
  
 * WPP (WPP.L), il maggiore operatore mondiale nel settore pubblicitario, cede oltre il 3% dopo aver annunciato utili in calo nel primo trimestre ma un outlook positivo per il resto dell‘anno anche grazie alla razionalizzazione dei costi che passerà anche attraverso la riduzione dei posti di lavoro.
  
 * SUEZ ENVIROMENT (SEVI.PA), il secondo gruppo di smaltimento rifiuti e gestione delle caque dopo VEOLIA (VIE.PA), guadagna oltre il 7% dopo che l‘AD Jean Louis Chaussade ha annaunciato che il gruppo ridurrà al più presto i costi e non distribuirà dividendi finchè questo obiettivo non sarà raggiunto. Suez Environment, nonostante risultati migliori delle attese nel primo semestre, ha dovuto ridurre il proprio outlook per l‘intero 2009.
   
 * Il gruppo specializzato in energia solare CONERGY CGYG.DE balza di oltre il 22%, tra i migliori a Francoforte, dopo che un tribunale Usa ha parzialmente respinto le istanze porate dalla concorrente MEMC WFR.N nell‘ambito di un contenzioso che durava da tempo.
    

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below