BORSE EUROPA- Indici incoraggiati da WS, ma è forte clima attesa

lunedì 26 ottobre 2009 15:50
 

                               indici              chiusura
                            alle 15,45     var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.897,51    +0,36    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.012,30    +0,34      831,97
DJ Stoxx banche          234,02    -0,23      149,51
DJ Stoxx oil&gas         320,74    +1,12      264,50
DJ Stoxx tech            186,54    +0,47      152,86
---------------------------------------------------------------
  LONDRA, 26 ottobre (Reuters) - In mancanza di grandi dati
macro e di notizie rilevanti che possano incidere sul mercato, i
listini europei continuano ad avanzare tra qualche incertezza,
traendo coraggio dall'apertura positiva di Wall Street.
 Molto dipenderà anche questa settimana dalle trimestrali
delle grandi società: finora i risultati pubblicati sono stati
positivi, ma non è bastato a far fare un salto rilevante ai tre
indici principali della borsa newyorkese.
 "Siamo in un clima di attesa", commenta uno strategist di
Fortis. "Stiamo aspettando i dati importanti della settimana e i
risultati societari". In particolare le attenzioni degli
operatori si focalizzano sul Pil americano del terzo trimestre
che potrebbe indicare la fine della recessione.
 Tra i singoli comparti spiccano quello della chimica e delle
materie prime, mentre sono in leggero rosso assicurativi,
banche, media e trasporti.
 Intorno alle 15,45 l'indice Ftse Eurofirst 300 .FTEU3 sale
dello 0,34% a 1.012,49 punti. A Londra il Ftse 100 .FTSE sale
dello 0,45%, a Francoforte il Dax .GDAXI avanza dello 0,6% e a
Parigi il Cac 40 dello 0,5%.
 Tra i titoli in evidenza:
 * Giornata decisamente no per l'olandese ING ING.AS, in
calo nel primo pomeriggio di quasi il 12% dopo l'annuncio di una
scissione e di un aumento di capitale da 7,5 miliardi di euro
per rimborsare parte degli aiuti di stato. Il titolo pesa non
soltanto sul comparto degli assicurativi , a -1,3%, ma
anche sulle banche inglesi LLOYDS (LLOY.L: Quotazione) e RBS (RBS.L: Quotazione), a
-4,2% e -2,9%, in cui il governo britannico detiene
rispettivamente quote del 43 e 70%.
 * Sale invece di oltre l'8% la produttrice svedese di
elettrodomestici ELECTROLUX (ELUXb.ST: Quotazione) sulla scia di utili
trimestrali sopra le stime.
 * Il costruttore di camion SCANIA SCVb.ST cede circa il 2%
nonostante risultati migliori delle attese e l'ottimismo su di
un'uscita dalla crisi in arrivo per l'Europa occidentale.
 * E' a +2,7% la produttrice tedesca di turbine a vento
NORDEX NDXGk.DE, premiata per aver vinto un contratto per
fornire 36 turbine alla turca Bilgin Enerji. Voci di mercato
parlano anche di un piano dell'azionista di maggioranza della
società di vendere le azioni a 15,5 euro l'una.
 * Beneficano dell'incertezza della giornata i titoli
difensivi, come i farmaceutici: ROCHE ROG.VX, ASTRAZENECA
(AZN.L: Quotazione) e GLAXOSMITHKLINE (GSK.L: Quotazione) registrano rialzi tra lo 0,2%
e l'1,4%.
 * La numero due al mondo dei satelliti SES (SESFd.PA: Quotazione) perde
oltre il 5,3% dopo aver rivisto al ribasso le previsioni
sull'anno dopo risultati trimestrali contrastanti.