BORSE EUROPA - Indici calano scia Usa, in rosso banche e aerei

lunedì 25 agosto 2008 16:39
 

                               indici              chiusura
                            alle 16,20     var%       2007
---------------------------------------------------------------
  DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.299,42     -0,39    3.711,03
  FTSEurofirst300 .FTEU3      1.173,41     -0,20    1.314,42
  DJ Stoxx banche          285,00     -0,52      337,67
  DJ Stoxx oil&gas         373,14     -0,46      435,73
  DJ stoxx tech            242,76     +0,39      249,25 
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 25 agosto (Reuters) - Le piazze europee hanno
rallentato nel corso della seduta, muovendosi in territorio 
negativo sulla scia di Wall Street, dopo i forti rialzi di
venerdi, mentre il greggio, i cui prezzi erano crollati la
scorsa settimana, ha ricuperato un po' di terreno.
 Scarsi gli scambi sulle piazze europee anche a causa della
chiusura della Borsa inglese.
 La sterlina, che in mattinata aveva toccato il minimo contro
il dollaro da due anni a questa parte a 1,8407, sulla scia di
dati preoccupanti per lo stato di salute dell'economia
britannica è poi rimbalzata sulla notizia che il Fondo Monetario
Internazionale ha tagliato le stime di crescita per L'Europa nel
2008 all'1,4 dall'1,7%, secondo quanto detto a Reuters da una
fonte del G20.
 Lievemente in crescita i titoli tecnologici, il cui paniere
europeo  avanza dello 0,18%.  A guidare i rialzi la
britannica ARM ARM.L che guadagna intorno al 3,5% a 107,75
pence. La società ha rassicurato gli investitori dopo dati
negativi diffusi giovedi scorso.
 Vira timidamente verso il segno più anche l'indice 
dei farmaceutici, trascinato dalle buone prestazioni
dell'inglese ASTRAZENECA (AZN.L: Quotazione) che guadagna oltre il 3,5% e
della tedesca RHOEN KLINIKUM (RHKG.DE: Quotazione), in progresso del 2,75%.
 Alle 16,20 circa l'indice europeo FTSEurofirst .FTEU3 cede
lo 0,20% a 1173,51 punti. Tra le principali piazze europee
l'indice tedesco Dax .GDAXI in calo dello 0,43% e il francese
Cac 40 .FCHI cede lo 0,77%.
 
 Tra i titoli in  evidenza:
 * COMMERZBANK (CBKG.DE: Quotazione) perde intorno all'1,7%. La banca
tedesca potrebbe raggiungere un accordo per acquisire Dresdner
Bank, attuamente detenuta da ALLIANZ (ALVG.DE: Quotazione) (+1,56%)
entro fine settimana, secondo una fonte vicina alla società.
 * AUSTRIAN AIRLINE AUAV.VI è in crescita dell'8,47% a 5,38
euro, dopo aver toccato quota 5,69 euro, il massimo da cinque
mesi a questa parte. Domenica sera a mezzanotte è scaduta  la
deadline per presentare un'offerta per la compagnia aerea.
LUFTHANSA (LHAG.DE: Quotazione), che si è detta formalmente interessata,
cede lo 0,38%.Tra i possibili acquirenti anche AIR FRANCE KLM
(AIRF.PA: Quotazione), AEROFLOT (AFLT.MM: Quotazione) e TURKISH AIRLINES (THYAO.IS: Quotazione).
 * La tedesca ADIDAS ADSG.DE cede intorno all'1,4% a 39,19
euro. La fine dei Giochi Olimpici di Pechino, di cui la società
è stata sponsor ufficiale, ha distolto l'atttenzione degli
investitori dal titolo. Adidas è in calo di oltre il 10% dai
livelli raggiunti due settinane fa, all'inizio dei Giochi.
 * NICOX (NCOX.PA: Quotazione), partita megativa in mattinata, guadagna
oltre il 4% nel pomeriggio. La partner Pfizer (PFE.N: Quotazione) ha
annunciato che non intende procedere in Asia i test su un
trattamento del glaucoma e dell'ipertensione oculare, dopo
risultati deludenti della sperimentazione, ma le due società
continueranno a collaborare nel campo della retinopatia
diabetica.
   * In calo anche i petroliferi, con TOTAL (TOTF.PA: Quotazione) che
cede l'1,15 e ROYAL DITCH SHELL (RDSa.AS: Quotazione) cedenti di quasi un
punto, nonostante il greggio stia recuperando le perdite dello
scorso venerdi.