BORSE EUROPA- In rialzo su scia WS, banche balzano dopo Bernanke

mercoledì 25 febbraio 2009 09:49
 

                               indici              chiusura
                              alle 9,45    var%        2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.007,37     +1,51    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        728,07     +1,21      831,97
DJ Stoxx banche          111,47     +3,83      149,51
DJ Stoxx oil&gas         262,50     +1,06      264,50
DJ Stoxx tech            139,22     +2,33      152,86
----------------------------------------------------------------
 FRANCOFORTE, 25 febbraio (Reuters) - Sulle tracce del rally
della notte di Wall Street, le borse europee balzano in apertura
dell'1,5% all'indomani dell'intervento considerato rassicurante
del presidente della Federal Reserve Ben Bernanke.
 Sono infatti le banche, sulle quali ieri si erano addensate
le nubi più fosche, a registrare il maggiore recupero, sollevate
nel sapere che nessuna nazionalizzazione è all'orizzonte per le
colleghe americane.
 In forte ripresa i titoli immobiliari, gli assicurativi e i
tecnologici, mentre anche i minerari tirano un sospiro di
sollievo dopo le pesanti perdite di ieri.
 Intorno alle 9,45 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 guadagna
oltre l'1% dopo aver perso ieri l'1,37%, mentre, tra i singoli
listini, l'inglese Ftse 100 .FTSE sale dell0 0,86%, il tedesco
Dax .GDAXI dell'1,31% e il francese Cac 40 .FCHI dell'1,45%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * ROYAL BANK OF SCOTLAND (RBS.L: Quotazione) e LLOYDS (LLOY.L: Quotazione) segnano
rialzi tra il 5 e il 6% sulla scia delle ultime contrattazioni
con il Tesoro inglese sui termini di un piano da 500 miliardi di
sterline per assicurare i loro asset tossici, scrive il
Financial Times.
 * Sul fronte svizzero CREDIT SUISSE CSGN.VX sale del 5,5%
e UBS UBSN.VX del 7,4%, dopo le dichiarazioni di Bernanke,
mentre il gruppo farmaceutico NOVARTIS NOVN.VX cede oltre il
2% dopo aver ammesso che i risultati del primo trimestre
subiranno l'impatto dei cambi sfavorevoli delle valute.
 * Il produttore tedesco di cosmetici HENKEL (HNKG_p.DE: Quotazione), che
ha non ha voluto dare previsioni sul 2009 nonostante l'annuncio
di trimestrali sopra le attese con un Ebit adjusted di 379
milioni di euro, sale del 10%.
 * Sempre a Francoforte la società mercato tedesca Deutsche
Börse (DB1Gn.DE: Quotazione) balza del 7% dopo aver presentato ieri sera i
risultati del 2008, in linea con le attese, e dopo aver proposto
un dividendo invariato rispetto al 2007.
 * A Parigi il Fondo strategico di investimento (Fsi) ha
annunciato stamane l'ingresso nel capitale della società di
equipaggiamento auto VALEO (VLOF.PA: Quotazione) facendo salire il titolo
del 6%.
 * Il gruppo chimico RHODIA RHA.PA ha aperto in rialzo di
oltre il 12% nonostante l'annuncio di una perdita netta nel
quarto trimestre del 2008 da 28 milioni di euro e la decisione
di sopprimere il dividendo. La società ha tuttavia presentato
nuove misure di riduzione dei costi.
 * Il gruppo alberghiero francese Accor (ACCP.PA: Quotazione) sale
dell'1,3% nonostante il calo del 3,5% negli utili operativi del
2008, comunque in linea con gli obiettivi della società.
 * Il cioccolato non sente crisi neanche in tempi di
difficoltà economica, sembrano dire i risultati del gigante
londinese della pasticceria Cadbury CBRY.L, con utili in
rialzo del 30% nel 2008 in linea con le attese degli analisti.
Il titolo sale del 3%.