BORSE EUROPA -Indici girano in positivo su prezzi case Usa

martedì 25 agosto 2009 15:51
 

                               indici              chiusura
                             alle 15,45     var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.784,75    +0,22    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        975,33    +0,06      831,97
DJ Stoxx banche          230,40    -0,35      149,51
DJ Stoxx oil&gas         303,90    +0,02      264,50
DJ Stoxx tech            176,50    -0,5       152,86
---------------------------------------------------------------
  MILANO, 25 agosto (Reuters) - Le piazze europee passano in
rialzo, seppur di poco, sui dati dei prezzi delle case in Usa
superiori alle attese, dopo un inizio seduta negativo spinto dal
rosso asiatico.
 A invertire la tendenza del mercato azionario europeo sono
stati, già in tarda mattinata, i futures Usa che indicavano una
Wall Street in positivo sulle attese ottimistiche per i dati di
dei prezzi delle case e la fiducia dei consumatori. Oltre ai
futures un'importante sostegno ai mercati è arrivato dal
petrolio che, dopo un inizio negativo, ha ricominciato a
crescere.
 La conferma del nuovo trend è arrivata poi con la
pubblicazione dei dati Case/Shiller sui prezzi delle case
maggiori rispetto alle attese e sulla apertura positiva della
Borsa Usa.
 Il settore migliore è quello del health care in crescita
dello 0,62% mentre il peggiore è quello dei minerari.
 Intorno alle 15,45 l'indice europeo FTSEurofirst guadagna lo
0,06%. L'inglese Ftse .FTSE è in calo dello 0,05%, il tedesco
Dax .GDAXI cresce dello 0,23% e il francese Cac 40 .FCHI
dello 0,24%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 
 * Tra i minerari , unico settore ancora negativo, in
calo dello 0,54%%, ANTOFAGASTA (ANTO.L: Quotazione), KAZAKHMYS (KAZ.L: Quotazione), BHP
BILLINTON (BLT.L: Quotazione), XSTRATA XTA.L in flessione tra l'1,8 e il
3,3%.
 
 * Cresce il settore dei media , +0,6%, dopo una nota
di Fitch che annuncia che "l'indutria potrebbe aver passato il
periodo peggiore dell'estate" anche se prevede che "la ripresa
sarà comunque lenta".
 
 * Bene anche il settore enrgetico che rimbalza dopo le
perdite iniziali grazie al petrolio che torna sopra i 74
dollari. Con BG Group BG.L, Bp (BP.L: Quotazione), Royal Dutch Shell
(RDSa.L: Quotazione) e Total (TOTF.PA: Quotazione) tra +0,2% e 1,2%. 
 
 * Il gruppo irlandese CRH (CRH.I: Quotazione) (CRH.L: Quotazione), specializzato in
materiali da costruzione, è in calo di oltre l'1% a Londra,
nonostante abbia annunciato buone previsioni di crescita per la
sua divisione Usa. Gli investitori sembrano più attenti al lento
ritmo di avanzamento dei cantieri.
 
 * Bene VODAFONE (VOD.L: Quotazione), che sale di oltre il 2,3%, dopo che
JP Morgan ha rivisto il giudizio del settore telecom a
"overweight" e consigliato l'acquisto del titolo. Il broker ha
ache consigliato esposizioni su France Telecom FTE.PA e KPN
(KPN.AS: Quotazione), che salgono rispettivamente del 3% e del 2,6%.
 
 * TUI TIUGn.DE guadagna oltre il 10%, tra i titoli
migliori a Francoforte, dopo che Morgan Stanley ha rivisto il
suo giudizio sul settore del turismo a "overweight" da "equal
weight" e portato la società a "overweight" per la prima volta
da 10 anni.
 
 * Nelle energie rinnovabili NORDEX NDXGk.DE è in progresso
di circa il 2,5% dopo dati trimestrali migliori delle attese.
 
 * Il gruppo PUNCH TAVERNS (PUB.L: Quotazione), il maggiore gestore di
pub britannico, vola di oltre l'17% dopo aver annunciato un
taglio di spesa maggiore delle attese di 1 miliardo di sterline,
nonostante le difficili condizioni di mercato.