BORSE EUROPA- Indici recuperano da minimi ma cauti prima di Fed

mercoledì 24 giugno 2009 10:14
 

                                indici             chiusura
                            alle 10,00    var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.354,61    +0,05    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        836,26    +0,31      831,97
DJ Stoxx banche          173,18    +0,78     149,51
DJ Stoxx oil&gas         279,56    +0,78      264,50
DJ Stoxx tech            167,43    +1,57      152,86
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 24 giugno (Reuters) - Le azioni europee oscillano
intorno alla paritò, dopo un iniziale recupero dai minimi di
cinque settimane toccati ieri.
 "Potremmo vedere un rimbalzo stamane, anche grazie ai
risultati di Oracle ORCL.O che non sono stati malvagi come
invece si poteva supporre", dice uno strategist di BNP Paribas. 
 Tuttavia "il quadro generale non cambia, siamo ancora
orientati alla cautela e i dati macro continuano ad essere
contraddittori. Oggi per esempio l'export giapponese è risultato
ancora debole in maggio".
 Gli occhi degli operatori sono puntati sulla Fed che
annuncera le decisioni su tassi e politica monetaria.
 Alle 10,00 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 - che ieri
aveva perso più del 3% - guadagna un marginale 0,1%. Poco mosso
anche lo Stoxx 600 .STOXX, per cui Unicredit vede un "solido
supporto tecnico" a 200 punti.
 Nei singoli Paesi da piatti a leggermente negativi il Ftse
100 .FTSE, il Dax GDAXI e il Cac-40 .FCHI.
 Tra i titoli in evidenza:
 * Tonici i tecnologici incoraggiati dai risultati di Oracle:
SAP (SAPG.DE: Quotazione), CAPGEMINI (CAPP.PA: Quotazione) e INFINEON IFXGN.DE
avanzano dell'1% circa, con lo Stoxx di settore che guadagna
l'1,6%.
 
 * Bene anche energetici e titoli delle estrazioni minerarie,
con Anglo American (AAL.L: Quotazione), Antofagasta (ANTO.L: Quotazione) e BP (BP.L: Quotazione) che
salgono tra il 2 e il 3%. Lo Stoxx europeo delle materie prime 
sale del 3%, quello oil&gas dello 0,7%.
 
 * Brilla AURUBIS (NAFG.DE: Quotazione), leader europeo nella fusione del
rame, il cui rating è stato alzato a BUY da HOLD da Unicredit.
Un downgrade affossa invece il titolo immobiliare francese
GECINA (GFCP.PA: Quotazione), declassato a NEUTRAL da Goldman Sachs.