BORSE EUROPA - Indici aprono in calo poi recuperano, giù banche

martedì 23 giugno 2009 10:01
 

                                indici             chiusura
                             alle 10,00    var%      2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.359,00    -0,01    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        837,14    -0,01      831,97
DJ Stoxx banche          173,72    -0,31     149,51
DJ Stoxx oil&gas         279,81    -0,36      264,50
DJ Stoxx tech            166,36    +0,18      152,86
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 23 giugno (Reuters) - Le borse europee come da
attese hanno aperto in ribasso con i bancari, per poi recuperare
terreno.
 Listini frenati dalle perdite di Wall Street, dell'Asia e
dagli interrogativi sulla sostenibilità dell'eventuale ripresa
dell'economia globale.
 "Dopo il deciso rally degli ultimi tre mesi, che ha portato
tutti i principali indici in netto rialzo, siamo ora nel mezzo
di un ritracciamento tanto atteso", commenta Close Brothers
Seydler in una nota di ricerca.
 Tra i bancari soffrono Bnp Paribas (BNPP.PA: Quotazione), Barlcays
(BARC.L: Quotazione) e Credit Suisse Group CSGN.VX.
 Maggiore tenuta dei difensivi, come la utility E.On
(EONGn.DE: Quotazione) e i farmaceutici AstraZeneca (AZN.L: Quotazione) e
GlaxoSmithKline (GSK.L: Quotazione).
 Intorno alle 10 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 sale
dello 0,05% mentre, sulle singole piazze, il Ftse 100 .FTSE
avanza dello 0,33%, il Cac-40 FCHI perde lo 0,04% e il Dax
.GDAXI guadagna lo 0,33%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
* A Londra NAGLO AMERICAN (AAL.L: Quotazione) cede oltre il 2% dopo che
i gruppo minerario ha respinto una proposta di fusione avanzata
dalla rivale Xstrata XTA.L.
 * THOMSON REUTERS TRIL.L balza di oltre il 5% dopo aver
annunciato l'intenzione di ritirare le proprie azioni dalla
London Stock Exchange.
 * Le previsioni sulle vendite spingono al rialzo le
quotazioni a Parigi di SOITEC (SOIT.PA: Quotazione), che sfiorano +23%. Il
gruppo francese di elettronica ha detto di attendersi ricavi nel
primo trimestre in crescita di oltre il 20% rispetto al quarto
trimestre del precedente esercizio, anche se è prematuro
formulare previsioni sull'intero anno fiscale che terminerà nel
marzo 2010.
 * In calo dell'1,5% PEUGEOT-CITROEN (PEUP.PA: Quotazione). La casa
automobilistica, che nei primi scambi è arrivata a cedere oltre
il 4%, ha annunciato il lancio di un bond e ha detto di
attendersi una perdita operativa di 1-2 miliardi di euro nel
2009.