BORSE EUROPA - Indici in lieve calo su tutte le piazze

mercoledì 22 luglio 2009 09:46
 

                                indici             chiusura
                              alle 9,40     var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.510,27    -0,37    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        887,73    -0,5       831,97
DJ Stoxx banche          190,53    -0,52      149,51
DJ Stoxx oil&gas         290,65    -0,77      264,50
DJ Stoxx tech            168,97    -0,24      152,86
---------------------------------------------------------------
 MILANO, 22 luglio (Reuters) - Gli indici delle borse europee
faticano durante i primi scambi della mattinata. La buona
performance delle piazze asiatiche non sembra avere contagiato
le quotazioni nel continente.
 Intorno alle 9,30 i principali indici mostrano andamento
tendente al ribasso. Il FTSEurofirst 300 .FTEU3 cede lo 0,37%,
l'inglese Ftse 100 .FTSE lo 0,29%, il Dax tedesco .GDAXI
perde lo 0,31%, mentre il francese Cac-40 .FCHI cede lo 0,56%.
 Tengono le quotazioni telco e utilities, sono in calo tutti
gli altri settori. I più deboli appaiono auto e siderurgia.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * L'olandese TOMTOM, produttore di navigatori satellitari,
guadagna l'8,4% sulla scia dei buoni risultati del secondo
trimestre e dell'efficacia delle misure di riduzione dei costi.
 * Sale del 3,1% il gruppo bancario-assicurativo belga KBC
GROEP (KBC.BR: Quotazione), la cui partecipata Nova Ljublianska Banka, più
grande banca della Slovenia, annuncia una possibile emissione
obbligazionaria autunnale, dopo quella da 1,5 miliardi di euro
della scorsa settimana.
 * Nel comparto siderurgico, perde il 2% la svedese SSAB
(SSABa.ST: Quotazione), che paga i risultati deludenti del secondo trimestre
e il perdurare della fragilità complessiva del settore.
 * Andamento simile mostrano le quotazioni di ARCELORMITTAL
(ISPA.AS: Quotazione), penalizzata dalle difficoltà sui mercati dell'Europa
orientale, dove gli impianti in Repubblica Ceca funzionano al
35-40% della capacità produttiva.
 * In controtendenza NORSK HYDRO (NHY.OL: Quotazione), che guadagna il
4,3% dopo aver annunciato perdite nel secondo trimestre
inferiori alle attese.