BORSE EUROPA - Indici incerti, realizzi, occhi a banche Usa

mercoledì 22 luglio 2009 16:08
 

                                indici             chiusura
                              alle 16,00     var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.525,69    +0,23    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        889,52    +0,15      831,97
DJ Stoxx banche          191,30    -0,11      149,51
DJ Stoxx oil&gas         291,90    -0,35      264,50
DJ Stoxx tech            170,22    +0,50      152,86
---------------------------------------------------------------
 MILANO, 22 luglio (Reuters) - Le borse europee riducono le
perdite dopo la virata in positivo di Wall Street, ma si
mantengono incerti con gli investitori intenti a monetizzare i
guadagni delle ultime sette sedute.
 "Non c'è niente di sorprendente", commenta Franz Wenzel, di
Axa Investment Managers. "I mercati sono avanzati troppo. Per il
momento abbiamo visto soltanto dei germogli positivi, mancano
ancora le prove concrete di una ripresa".
 Spiccano in negativo il comparto dei minerari, con l'indice
di settore  in calo dello 0,5% e quello dei bancari. I
risultati deludenti delle americane Wells Fargo (WFC.N: Quotazione) e Morgan
Stanley (MS.N: Quotazione) hanno insinuato nuovi dubbi sulle potenzialità di
ripresa del settore.
 Poco dopo l'apertura di Wall Street l'indice paneuropeo
FTSEurofirst 300 .FTEU3 sale dello 0,15% mentre tra le singole
piazze l'inglese Ftse 100 .FTSE e il tedesco Dax .GDAXI
avanzano rispettivamente dello 0,29% e dello 0,55% e il francese
Cac-40 .FCHI slitta dello 0,1%.
     
 Tra i titoli in evidenza:
 * La big europea delle assicurazioni ALLIANZ (ALVG.DE: Quotazione) cede
oltre il 4,2%. L'AD della società tedesca ha delineato un 2010
ancora più difficile del 2009, con grandi problemi di entrate
per gli assicurativi.
 * ACTA ACTAq.L, una società italiana di catalizzatori per
celle a combustibile quotata a Londra, sale di quasi il 55%
sulle voci di una possibile offerta. Tra i possibili acquirenti
ci sarebbero un importante produttore asiatico e la giapponese
Sumitomo.
 * La farmaceutica GLAXOSMITHKLINE (GSK.L: Quotazione) sale dello 0,3%
dopo risultati trimestrali sopra le attese, con un utile per
azione prima dei costi di ristrutturazione a 31 pence rispetto a
un consensus a 29,8 pence.
 * Il gruppo francese di materiali da costruzione LAFARGE
LAFP.PA scende dell'1,5% su voci di una vicina revisione al
ribasso delle stime di vendita. 
 * L'olandese TOMTOM (TOM2.AS: Quotazione), produttore di navigatori
satellitari, accentua i guadagni, salendo di oltre il 10,5% dopo
i buoni risultati del secondo trimestre e la revisione al rialzo
dell'obiettivo sui risparmi.
 * Nel comparto siderurgico, perde quasi il 4% la svedese
SSAB (SSABa.ST: Quotazione), che paga i risultati deludenti del secondo
trimestre e il perdurare della fragilità complessiva del
settore.