BORSE EUROPA - Indici in calo con energia, balza Anglo American

lunedì 22 giugno 2009 09:52
 

                                indici             chiusura
                             alle 09,45    var%      2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.407,10    -1,14    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        854,51    -0,83      831,97
DJ Stoxx banche          179,05    -0,84     149,51
DJ Stoxx oil&gas         289,60    -1,56      264,50
DJ Stoxx tech            169.01    -1,58      152,86
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 22 giugno (Reuters) - Le borse europee annullano
quasi subito i timidi guadagni iniziali, appesantite dalle
vendite sui titoli energetici che mettono in ombra il denaro dei
minerari.
 I mercati rimangono sempre in attesa di notizie che possano
imprimere una qualche direzione. "In Germania attendiamo l'Ifo.
Penso possa mostrare qualche segnale di miglioramento dato che è
stato così brutto prima. Se si mostra migliore allora l'Europa
può rafforzarsi un po'".
 L'Ifo di giugno è atteso alle 10, la lettura prevista dagli
economisti è 85,2 da 84,2 di maggio.
 Intorno alle 9,30 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 cede lo
0,86%. Sulle singole piazze, il Ftse 100 .FTSE perde l'1% e il
Cac-40 FCHI è in calo dello 0,88%, mentre il Dax .GDAXI
arretra dell'1,21%.
 
 Tra i titoli in evidenza:


 * ANGLO AMERICAN (AAL.L: Quotazione) balza di oltre il 9%. La
concorrente XSTRATA XTA.L ha annunciato il desiderio di
avviare colloqui su una fusione "tra eguali" con Anglo American
per competere meglio in un settore minerario che si sta
consolidando.
 * Lettera sugli energetici sulla scia del calo delle
quotazioni petrolifere, con il derivato Usa CLc1 che quota
intorno a 69 dollari. BG GROUP BG.L, BP (BP.L: Quotazione), ROYAL DUTCH
SHELL (RDSa.L: Quotazione) e TOTAL (TOTF.PA: Quotazione) cedono tra i due e i tre punti
percentuali.
 * A Francoforte pesante CURANUM BOHG.DE, il secondo
peggior titolo del listino tedesco delle small cap. Pesa la
notizia dell'indagine sui bilanci 2005 e 2006 della società di
case di cura da parte dell'autorità di vigilanza BaFin da cui
cui sarebbero emersi degli errori.
 * SMITHS GROUP (SMIN.L: Quotazione) sale di quasi il 2% dopo che
Deutsche Bank ha migliorato il giudizio sul titolo della società
di apparecchiature mediche  a "buy" da "hold" con un nuovo
target price di 900 da 700 pence.