BORSE EUROPA - Indici in rialzo grazie a ribalzo delle banche

giovedì 22 gennaio 2009 09:40
 

                                indici              chiusura
                              alle 9,40     var%        2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.235,20     +2,14    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        783,13     +1,81      831,97
DJ Stoxx banche          123,85     +4,97      149,51
DJ Stoxx oil&gas         262,30     +2,86      264,50
DJ Stoxx tech            153,32     +1,51      152,86
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 22 gennaio (Reuters) - Le borse europee partono in
buon rialzo grazie al ritorno degli acquisti sui bancari, come
Ubs UBSN.VX, mentre gli investitori sono in attesa dei
risultati di Nokia NOK1V.HE.
 Intorno alle 9,40 l'indice FTSEurofirst 300 sale dell'1,81%
a 783,13 punti. L'indice è ancora in calo del 6,1% nel 2009,
penalizzato dai timori sull'impatto della crisi del credito sui
bilanci delle banche. A Londra l'indice Ftse-100 guadagna
l'1,76% e il dax l'1,77%. 
 Gli investitori non sembrano toccati dalle indicazioni di
una rapido deterioramento dell'economia globale. I dati mostrano
che la crescita economica cinese - il principale motore della
crescita mondiale negli ultimi anni - è scesa rapidamente, con
un -6,8% nel quarto trimestre 2008 a fronte del +9% nel terzo,
mentre in Giappone le esportazioni hanno raggiunto un ribasso
record a dicembre.
 "La buona notizia è che il mercato non ha toccato nuovi
minimi e tutte le cattive notizie sono già nei prezzi", osserva
un broker.
 Ieri a Wall Street indici in forte recupero grazie ai
risultati sorprendenti di Ibm. Anche Apple ha annunciato
profitti trimestrali migliori delle attese.
 Tra i titoli in evidenza:
 
 * UBS sale del 7,6%, SOCIETE GENERALE <SOGN.PA del 7,5% e
RBS (RBS.L: Quotazione) sale del 12%.
 * HSBC (HSBA.L: Quotazione) sale del 3,6% dopo l'annuncio che la banca
non ha piani per un imminente aumento di capitale. 
 * Sotto i riflettori anche il settore dell'energia, grazie
al rimbalzo del petrolio. BP (BP.L: Quotazione) sale del 2,1% e TOTAL
(TOTF.PA: Quotazione) del 2%.
 * BT (BT.L: Quotazione) cede circa il 16% dopo l'annuncio che il terzo
trimestre è stato colpito da oneri a BT Global Services.