BORSE EUROPA-Indici in calo, continua discesa finanziari, su oil

giovedì 21 agosto 2008 16:34
 

                               indici              chiusura
                            alle 16,15     var%       2007
---------------------------------------------------------------
  DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.258,75     -1,11    3.711,03
  FTSEurofirst300 .FTEU3      1.157,51     -0,67    1.314,42
  DJ Stoxx banche          279,03     -1,64      337,67
  DJ Stoxx oil&gas         373,32     +1,37      435,73
  DJ stoxx tech            236,95     +0,11      249,25 
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 21 agosto (Reuters) - Le piazze europee si muovono
in territorio prevalentemente negativo, per i rinnovati timori
sulla salute del settore bancario.
 Neanche i titoli dei minerari, in ripida salita, riescono a
compensare le perdite dei finanziari. L'indice  sale di
oltre il 2,6% mentre l'oro XAU= ha un rialzo di oltre 16
dollari, a 832,10 dollari all'oncia rispetto all'apertura di
stamane.
 Respirano gli energetici, forti dei prezzi del petrolio in
rialzo nel pomeriggio di oltre quattro dollari, a causa delle
tensioni geopolitiche mondiali che vedono Russia e Usa
contrapposte sulla creazione dello scudo missilistico in
Polonia. La reazione del Cremlino, secondo produttore mondiale
di petrolio, potrebbe mettere a rischio il rifornimento delle
scorte energetiche in Occidente. L'indice degli energetici
 beneficia dell'aumento di valore del greggio,
guadagnando oltre l'1,4%.
 Alle 16,15 il futures sul Nymex sale del 4,25% a 119,74
dollari al barile.
 Continua ad andare male, invece il settore finanziario
, in calo di quasi il 2%. Pesano i timori delle piazze
americane sullo stato delle agenzie parastatali Fannie Mae
FNM.N e Freddie Mac FRE.N, mentre alcuni economisti
profilano all'orizzonte il fallimento di una grande banca
americana e la banca d'investimento Lehman Brother è in
difficoltà.
 Alle 16,15 circa le principali piazze europee vedono
l'indice inlgese FTSE 100 .FTSE in rialzo dello 0,19%, in
controtendenza rispetto al tedesco Dax .GDAXI e al francese
Cac 40 .FCHI, rispettivamente in perdita dello 0,97% e di
1,16%.
 
 Tra i titoli in  evidenza:
 
 * FRONTLINE (FRO.OL: Quotazione), il più importante gruppo di navi
petroliere del mondo registra un calo di quasi il 6% dopo
risultati semestrali inferiori alle attese. La società norvegese
ha chiuso il secondo trimestre con un rialzo del 71%. L'Ebit è
salito a 327 milioni dai 191 dell'analogo periodo dell'anno
precedente contro un'aspettativa di 376 milioni.
 
 * In uno scenario particolarmente negativo si muovono le
banche: HSBC (HSBA.L: Quotazione), ROYAL BANK OF SCOTLAND (RBS.L: Quotazione), ANGLO
IRISH BANK ANGL.I, BNP PARIBAS (BNPP.PA: Quotazione) e BBVA (BBVA.MC: Quotazione) sono
tutti in perdita di oltre il 2%.
 In controtendenza la tedesca IKB IKBG.DE, che, dopo essere
stata colpita duramente nello scorso anno dalla crisi dei
subprime, vola di oltre 8% per la scelta, da parte della banca
pubblica tedesca Kfw, del fondo americano Lone Star come
acquirente del 90,8% del capitale sociale della banca.
 
 * EURASIAN NATURAL RESSOURCES ENRC.L guadagna oltre il 5%
grazie a risultati semestrali più che raddoppiati e previsioni
ottimiste sul secondo semestre dell'anno. Il gruppo minerario
kazako quotato a Londra ha, inoltre, affermato di essere
disposto a valutare eventuali opportunità di acquisizioni.
 
 * DAIMLER (DAIGn.DE: Quotazione) sale leggermente, dopo aver annunciato
di non avere intenzione né di mettere in atto un nuovo programma
di riduzione del personale né di scindere per il momento
l'attività delle utilitarie dal resto del gruppo.
 
 * ARCANDOR (AROG.DE: Quotazione) cede oltre il 7% dopo essere stato
tolto dall'indice Dow Jones Stoxx 600 .STOXX. Il gruppo
turistico e di retail tedesco ha già perso da inizio anno il 63%
e la scorsa settimana ha abbassato le proprie stime di crescita
dell'anno.
 * La compagnia aerea scandinava SAS (SAS.ST: Quotazione) sconta
l'incidente di ieri a Madrid della sua unità Spanair in cui sono
morte 153 persone. Il calo del titolo di oltre il 3% si lega
alle speculazioni sul futuro di Spanair.
 
 * Brillano alla guida delle classifiche sulle migliori
performance di oggi i titoli energetici: DRAGON OIL DGO.I sale
di oltre l'8%, TULLOW OIL (TLW.L: Quotazione) del 7,5%, WOOD GRP (WG.L: Quotazione) e
PROSAFE (PRSO.OL: Quotazione)  di oltre il 5%.
 
 * La produttrice di cemento danese FLSMIDTH (FLS.CO: Quotazione) guida
le perdite dell'indice del settore costruzioni, cedendo oltre
l'8%. Nel primo semestre la società ha visto l'utile operativo
in rialzo del 32% a 977 milioni di corone, ma comunque inferiore
all'1,02 miliardi attesi.
    
 * GEMALTO GTO.PA, specializzata nella produzione di smart
card, continua a migliorare, guadagnando quasi il 12%.
 La società francese ha annunciato in mattinata un utile
operativo superiore alle attese e ha alzato le previsioni per i
ricavi per l'intero anno. La società prevede inoltre di fare
acquisizioni in America, Asia e Africa.