November 21, 2008 / 3:18 PM / 9 years ago

BORSE EUROPA - Indici scivolano in negativo nonostante WStreet

4 IN. DI LETTURA

                                indici               chiusura
                               alle 16,00  var%      2007 --------------------------------------------------------------    DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.200,83     -1,16    4.395,61    FTSEurofirst300 .FTEU3        770,31     -1,38    1.506,61    DJ Stoxx banche .SX7P         142,51     -0,29      424,26    DJ Stoxx oil&gas .SXEP        255,58     +0,40      442,02    DJ Stoxx tech .SX8P           142,82     -1,33      304,27 --------------------------------------------------------------
 LONDRA, 21 novembre (Reuters) - A metà pomeriggio gli indici di borsa europei si muovono in territorio negativo ritracciando i guadagni della mattinata, nonostante il segno più degli indici di Wall Street.
 Attorno alle 16,00 tra le singole piazze il britannico FTSE 100 .FTSE e il tedesco DAX .GDAXI scendono dell'1,5%, il francese CAC-40 .FCHI perde il 2%.
 Sostenuti dagli acquisti sui minimi dopo le pesanti flessioni dei giorni scorsi a Wall Street l'indice Dow Jones .DJI sale dello 0,4%, l'S&P 500 .SPX dello 0,85% e il Nasdaq .IXIC dell'1%.   
 Tra i titoli in evidenza oggi:
 * In sofferenza il comparto dei farmaceutici penalizzato dalla maggiore propensione degli investitori ad assumere posizioni anche su asset più rischiosi rispetto a titoli tradizionalmente difensivi. SANOFI AVENTIS (SASY.PA) cede il 7% circa, NOVARTIS NOVN.VX il 6%, ROCHE ROG.VX scende del 4%, ASTRAZENECA (AZN.L) e GLAXOSMITHKLINE (GSK.L) oltre il 5%.
 "In termini relativi non è più un settore 'cheap'. Quello che potrebbe star accadendo è che gli investitori stiano avanzando un po' sulla curva di rischio", commenta un analista.
 * Cede oltre il 6% VODAFONE (VOD.L) sulle prese di profitto degli investitori dopo i recenti rialzi del titolo che ha guadagnato il 18% da fine ottobre. Gli analisti di Abn Amro in una nota invitano alla prudenza sulle prospettive per il gruppo telefonico definendo "incolori" i risultati del primo semestre.
 * Sale del 5% REPSOL (REP.MC) dopo che La Caixa ha detto che potrebbe vendere alla russa LUKOIL (LKOH.MM) parte della sua quota nella società petrolifera spagnola. La Caixa detiene il 14% di Repsol attraverso la holding CRITERIA CRIT.MC. La Caixa ha precisato che una vendita dipenderebbe dalla volonta di SACYR VALLEHERMOSO SVO.MC di cedere a sua volta il proprio 20% di Repsol a Lukoil. Criteria sale del 7,7% e Sacyr del 13%.
 * Vola del 19% circa BANK OF IRELAND BKIR.I dopo aver confermato manifestazioni d'interesse da parte di alcuni gruppi. Cresce intanto l'attesa di consolidamento nel settore bancario irlandese, colpito dall'esposzione verso un mercato immobiliare in forte rallentamento.
 * Mette a segno un rialzo del 7% BARCLAYS (BARC.L) dopo l'appoggio di uno degli azionisti di riferimento, Legal & General Investment Management, al piano di ricapitalizzazione da 7 miliardi di sterline. LGIM ha fatto sapere ieri sera che voterà in favore anche se non condivide la struttura del piano.   

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below