BORSE EUROPA - Indici positivi sostenuti da banche e petroliferi

venerdì 21 novembre 2008 10:10
 

                                indici               chiusura
                               alle 9,50     var%      2007
--------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.242,52     +0,74    4.395,61
FTSEurofirst300 .FTEU3        787,85     +0,87    1.506,61
DJ Stoxx banche          145,94     +2,20      424,26
DJ Stoxx oil&gas         259,15     +1,80      442,02
DJ Stoxx tech            145,93     +0,82      304,27
--------------------------------------------------------------
 LONDRA, 21 novembre (Reuters) - Avvio di seduta volatile per
le borse europee, che nelle prime battute oscillano
ripetutamente tra denaro e lettera per poi assestarsi in
territorio positivo.
 A livello settoriale un aiuto ai listini arriva dal rimbalzo
di bancari e minerari, tartassati dalle vendite nelle sedute
precedenti. Il parziale recupero delle quotazioni del greggio
aiuta i petroliferi.
 Intorno alle 9,50 sulle singole piazze il britannico FTSE
100 .FTSE sale dello 0,63%, il tedesco DAX .GDAXI dello
0,97% e il francese CAC-40 .FCHI dello 0,96%.
  
 Tra i titoli in evidenza oggi:
 * A Madrid REPSOL YPF (REP.MC: Quotazione) e CRITERIA CRIT.MC sono
state sospese dalle contrattazioni. Ieri una fonte ha detto che
la holding Criteria, che ha il 14% di Repsol, è in trattative
con la russa Lukoil (LKOH.MM: Quotazione) per vendere la sua quota nel
gruppo petrolifero spagnolo. Intanto SACYR SVO.MC balza del
15% circa sulle speculazioni che possa cedere la sua
partecipazione del 20% di Repsol a Lukoil.
* BANK OF IRELAND (BKIR.I: Quotazione) vola di quasi il 18% su
indiscrezioni stampa di una possibile offerta da parte di un
consorzio che rileverebbe una quota fino al 60% tra crescenti
speculazioni di una volontà del governo di creare un
consolidamento nel settore.
 * BARCLAYS (BARC.L: Quotazione) guadagna l'1% circa dopo che uno dei
principali investitori, Legal & General Investment Management,
ha detto che appoggerà la ricapitalizzazione da 7 miliardi di
sterline pur non essendo d'accordo con il progetto.
 * A Francoforte CITIGROUP (C.N: Quotazione), che ieri a New York ha
lasciato sul campo oltre il 26%, segna un progresso intorno al
6%.