Borse Europa in netto calo, pesa Wall Street, giù finanziari

martedì 19 agosto 2008 11:35
 

                               indici              chiusura
                             alle 9,50     var%       2007
---------------------------------------------------------------
  DJ EuroStoxx 50   3.305,56     -1,80    3.711,03
  FTSEurofirst300      1.169,25     -1,67    1.314,42
  DJ Stoxx banche         289,38     -2,66      337,67
  DJ Stoxx oil&gas        362,49     -1,15      435,73
  DJ stoxx tech           238,20     -1,61      249,25
---------------------------------------------------------------
 LONDRA (Reuters) - Le piazze europee sono in
territorio nettamente negativo scontando le turbolenze dei
mercati finanziari dopo le indiscrezioni stampa riferite ieri
dal quotidiano Barron di una possibile ricapitalizzazione del
Tesoro Usa dei due colossi dei mutui Fannie Mae e
Freddie Mac.
 Il Wall Street Journal ha scritto ieri che secondo alcuni
analisti Lehman Brothers potrà avere perdite per 1,8
miliardi di dollari nel terzo trimestre, mentre il Dow Jones e lo
Standard and Poor's hanno chiuso in calo di
circa l'1,5%.
 Alle 9,50 l'indice dei finanziari è in calo del
2,66% e quello del settore assicurativo del 2,7%, mentre
l'indice che raggruppa i titoli minerari perde il 2,1%
dopo il calo del prezzo delle materie prime, a partire da quello
del petrolio che scambia intorno ai 112 dollari al barile.
 Sul fronte macro l'attenzione è rivolta all'indice Zew di
agosto sulle prospettive dell'economia tedesca (ore 11,00).
Dagli Usa arriveranno sono previste per le 14,30 italiane i dati
sul settore immobiliare di luglio, con le vendite e l'inizio di
nuovi cantieri, e sui prezzi alla produzione.
 Tra i titoli in  evidenza:
 * TRYGVESTA perde quasi il 5%. La compagnia
assicurativa danese ha registrato nel primo semestre un calo
superiore alle attese degli utili ante tasse pari a 801 milioni
di corone danesi, sottolineando come l'andamento dei mercati
finanzari abbia eroso i profitti. Tra le altre società del
settore AVIVA, IRISH LIFE, TOPDANMARK,
PRUDENTIAL, OLD MUTUAL, ING GROUP e AXA perdono tutti tra il 3 e il
5%.
 * Le banche europee scontano le ripercussioni del mercato
del credito americano. I titoli di HBOS, ROYAL BANK OF
SCOTLAND, BARCLAYS, FORTIS, LLOYDS e BNP PARIBAS perdono tra il 3 e il
6%.
 * La belga NYRSTAR crolla di oltre il 9%. La
principale produttrice di zinco al mondo ha avuto un calo del
suo utile netto del 45% peggiore delle attese a causa della
debolezza dello zinco e del dollaro.
 * La norvegese TGS-NOPEC, produttore di apparecchi
sismici, perde il 7,43% dopo aver detto che le trattative in
corso per una fusione con la sua rivale Wavefield non sono più
possibili, con il board che ha detto che dovrebbe cercare di
ottenere un'indennità di 700 milioni di dollari.
 * La produttrice tedesca di moduli per pannelli solari SOLON perde
il 2,13% dopo che nel primo semestre ha visto il
suo utile operativo raddoppiare sa 31,5 milioni di euro da 15,7
milioni del precedente periodo di riferimento.