BORSE EUROPA - Indici forti con banche e oil, Wall Street aiuta

giovedì 19 marzo 2009 14:41
 

                               indici              chiusura
                              alle 14,35   var%        2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.072,59    +2,64    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        727,36    +2,32      831,97
DJ Stoxx banche          128,11    +9,39      149,51
DJ Stoxx oil&gas         255,02    +2,48      264,50
DJ Stoxx tech            150,08    +1,58      152,86
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 19 marzo (Reuters) - Seduta brillante per le borse
europee che - trainate da bancari, minerari e petroliferi - sono
confortate dalla speranza che la fase di rallentamento economico
globale possa essere abbreviata dai piani della Fed per acquisti
su vasta scala di titoli di stato.
 Una nota positiva arriva anche dall'avvio di Wall Street,
con tutti gli indici partiti in rialzo.
 Intorno alle 14,35 l'indice paneuropeo FtseEurofirst 300
.FTEU3 sale di oltre il 2%.
 Tra le singole borse Londra .FTSE segna un +2,55%, Parigi
.FCHI +2% e Francoforte .GDAXI +2,6%.
 I bancari sono tra i maggiori fattori di rialzo dei listini,
con l'indice di settore che balza di oltre il 9%. BNP Paribas
(BNPP.PA: Quotazione), Banco Santander (SAN.MC: Quotazione), UBS UBSN.VX, Barclays
(BARC.L: Quotazione), HSBC (HSBA.L: Quotazione), Credit Suisse CSGN.VX e UniCredit
(CRDI.MI: Quotazione) mettono a segno progressi tra il 4 e il 19%.
 "A livello macro si tratta di un maggior stimolo per
l'economia, il che è particolarmente positivo per i finanziari,
e la mossa della Fed accresce le pressioni sulla Bce per un
taglio dei tassi, anche questo possibile elemento positivo per
il settore", commenta Bernard McAlinden, strategist di NCB
Stockbrokers a Dublin.
 Tonici anche i petroliferi sulla scia del balzo del greggio
e i minerari grazie al rincaro delle materie prime.
 
 Tra gli altri titoli in evidenza:
 * L'assicuratore inglese PRUDENTIAL (PRU.L: Quotazione) ha battuto le
previsioni con una crescita del 17% nei profitti 2008, facendo
balzare il titolo di oltre il 24%.
 * Lettera sui farmaceutici, settore tradizionalmente
difensivo. GLAXOSMITHKLINE (GSK.L: Quotazione), NOVARTIS NOVN.VX,
SANOFI-AVENTIS (SASY.PA: Quotazione) e ASTRAZENECA (AZN.L: Quotazione) cedono tra 1,5 e
3,5%.
 * Il gruppo del lusso francese HERMES (HRMS.PA: Quotazione), che ha
comunicato risultati 2008 superiori alle attese e ha confermato
le sue previsioni nonostante la crisi, sale del 4,5%.