BORSE EUROPA - Indici in lieve calo, mercato volatile

giovedì 18 settembre 2008 10:14
 

                              indici                chiusura
                            alle  9,40     var%       2007
--------------------------------------------------------------
  DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.016,21     -0,08    4.395,61
  FTSEurofirst300 .FTEU3      1.069,06     -0,10    1.506,61
  DJ Stoxx banche          255,21     +0,50      424,26
  DJ Stoxx oil&gas         327,42     +1,07      442,02
  DJ Stoxx tech            210,35     -0,06      304,27
-------------------------------------------------------------
 LONDRA, 18 settembre (Reuters) - Le borse europee sono
negative, trascinate dai titoli del settore assicurativo, con i
timori sul sistema finanziario che compensano le misure prese
dalle banche centrali per arginare la crisi.
 Alle 9,40 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 perde lo 0,1%,
il Dj Eurostoxx 50 .STOXX50E lo 0,08%.
 Le banche centrali di Stati Uniti, Giappone ed Europa hanno
annunciato un'azione coordinata per allentare i problemi sul
fronte del finanziamento in dollari, ma il rimbalzo dell'equity
sulle notizie è durato pochi minuti.
 "L'iniezione di liquidità nel mercato dovrebbe essere vista
come positiva. Ma quando hanno fatto ciò su base individuale in
passato, il mercato si è ripreso per 48 ore e poi si è
dimenticato tutto", dice un trader.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 I timori sul sistema finanziario mettono sotto pressione gli
assicurativi con ALLIANZ (ALVG.DE: Quotazione) che perde il 3,8%.
 
 HBOS HBOS.L sale dello 22% dopo che LLOYDS TSB (LLOY.L: Quotazione)
(-8%) ha siglato un accordo da 12,2 miliardi di sterline per
l'acquisto di HBOS Plc, in una mossa che darà vita a uno dei
primari gruppi bancari e di mutui ipotecari.
 
 Il settore petrolifero sale dopo una partenza debole. BP
(BP.L: Quotazione), SHELL (RDSa.L: Quotazione) e TOTAL (TOTF.PA: Quotazione) segnano rialzi compresi
tra 1,6 e 1,9%.
 HSBC (HSBA.L: Quotazione) +0,4% dopo che è stata citata come possibile
acquirente di Morgan Stanley.
 
 EDF (EDF.PA: Quotazione) +0,25% dopo che il consiglio non ha preso
decisioni su una possibile offerta per British Energy BGY.L,
secondo quanto riferito da due fonti vicine alla vicenda.