BORSE EUROPA - Indici partono positivi su balzo titoli bancari

mercoledì 18 marzo 2009 09:36
 

                               indici              chiusura
                              alle 9,30   var%        2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.047,69    +1,76    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        724,02    +1,14      831,97
DJ Stoxx banche          118,28    +2,12      149,51
DJ Stoxx oil&gas         255,21    +0,56      264,50
DJ Stoxx tech            148,76    +1,21      152,86
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 18 marzo (Reuters) - Avvio sostenuto dei mercati
europei, corroborati dalla chiusura forte di Wall Street nella
notte sul balzo a sorpresa del dato sui nuovi cantieri Usa. Bene
anche il Giappone sostenuto dalle banche.
 Intorno alle 9,30 l'indice paneuropeo FtseEurofirst 300
.FTEU3 sale dell'1,76%. Ieri l'indice era sceso dello 0,7%.
L'indice ha perso il 45% nel 2008 e dall'inizio dell'anno è in
ribasso del 13%.
 Nel corso della giornata i riflettori si sposteranno sulle
conclusioni della due giorni della riunione Fed e su come le
attuali condizioni econoniche richiederanno un'attenzione
addizionale da parte dei politici con l'obiettivo di dare un
impulso al credito.
 "I mercati azionari stanno cercando di togliersi di dosso
l'incertezza degli ultimi mesi", osserva un broker.
 Tra le singole borse Londra .FTSE segna un +0,85%, Parigi
.FCHI +1,4% e Francoforte .GDAXI +1,8%.
 Tra i titoli in evidenza:
 * Corrono i finanziari, con in testa UNICREDIT (CRDI.MI: Quotazione)
(+5,32%) dopo l'annuncio che l'utile 2008 è sceso del 38%, ma
sopra le stime degli analisti. ROYAL BANK OF SCOTLAND (RBS.L: Quotazione),
ALLIANZ (ALVG.DE: Quotazione), BARCLAYS (BARC.L: Quotazione) e SOCIETE' GENERALE
(SOGN.PA: Quotazione) salgono fra il 3 e il 3,6%.
 * Le azioni AMG (AMG.AS: Quotazione) scendono del 7,8% dopo i risultati
del quarto trimestre.
 * XSTRATA XTA.L in salita del 5,2% dopo la chiusura
dell'aumento di capitale da 5,9 miliardi di dollari con adesioni
pari al 99,4%.
 * ANGLO AMARICAN (AAL.L: Quotazione) sale del 3,1% alla Borsa di Londra
dopo l'annuncio della cessione della quota restante in Anglogold
per 1,3 miliardi di dollari.