BORSE EUROPA - Indici negativi in avvio, venduti i minerari

lunedì 18 maggio 2009 09:40
 

                                indici              chiusura
                             alle 9,30    var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.334,70    -1,24    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        833,26    -0,80      831,97
DJ Stoxx banche          171,10    +0,06      149,51
DJ Stoxx oil&gas         284,38    -1,12      264,50
DJ Stoxx tech            164,08    -0,87      152,86
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 18 maggio (Reuters) - Avvio negativo per le borse
europee che si muovono sulla scia delle chiusure negative di
Wall Street venerdì e delle borse asiatiche stamani. Pesano sui
mercati i ribassi dei titoli minerari a seguito della
contrazione dei prezzi delle materie prime. 
 Intorno alle 9,30 l'indice Eurofirst 300 .FTEU3 cede lo
0,80%. L'indice ha perso il 3% la scorsa settimana, ma è sopra
del 28% rispetto ai minimi storici toccati il 9 marzo. Tra i
listini nazionali, il Ftse londinese .FTSE perde lo 0,39%, il
Cac 40 francese .FCHI cede l'1,14% mentre il Dax tedesco
.GDAXI perde l'1,26%.
 "Il mercato si sta portando verso l'avversione al rischio
dopo la forte corsa", osserva un broker.
 "E' difficile sostenere il rally a livelli elevati sul
mercato. Gli investitori stanno chiedendo: dimostratemi che c'è
la ripresa", aggiunge. 
 
 Tra i titoli in evidenza:
 
* Anglo American (AAL.L: Quotazione), Antofagasta (ANTO.L: Quotazione), Bhp Billiton
(BLT.L: Quotazione), Rio Tinto (RIO.L: Quotazione) e Xstrata XTA.L cedono fra l'1,8% e
il 4,8%. A pesare su questi titoli i ribassi dei prezzi dei
metalli e del petrolio.
 * Il produttore di auto tedesco Porsche PSHG_p.De perde il
5,5% dopo che Volkawagen (VOWG.DE: Quotazione) ha fermato le trattative per
la fusione fra le due società. Il titolo Volkswagen arretra
dell'1,6%.
 * Societé Generale (SOGN.PA: Quotazione) perde il 3,8% dopo che l'AD
della banca ha detto a un quotidiano che potrebbero esserci
altre svalutazioni.