BORSE EUROPA - Dati cantieri Usa limano rialzi del mattino

martedì 18 agosto 2009 15:46
 

                               indici             chiusura
                             alle 15,35    var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50    2.297,41    +0,68    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        928,36    +0,66      831,97
DJ Stoxx banche          217,58    +1,33      149,51
DJ Stoxx oil&gas         290,96    +1,06      264,50
DJ Stoxx tech            173,53    +0,33      152,86
---------------------------------------------------------------
  MILANO, 18 agosto (Reuters) - Dopo una mattinata frizzante
sulla piazze europee incidono negativamente i dati dei nuovi
cantieri Usa che vanno a ridurre i rialzi fatti registrare in
mattinata. Le principali piazze rimangono comunque in terreno
positivo, terreno consolidato dall'apertura positiva di Wall
Street, anche se si allontanano le speranze di un rimbalzo
completo dopo il lunedì nero di ieri.
 A scandire il passo europeo è ancora una volta il comparto
dei minerari che, sulla scia del rialzo delle materie prime,
cresce in media del 1,7%, dopo aver superato anche il +3% in
mattinata. Bene, seppur in discesa rispetto ai picchi di seduta,
anche banche e finanziarie.
 Passa in negativo, intorno allo 0,4%, il settore del real
estate che nell'andamento in nero mattutino era rimasto appena
sopra la linea di galleggiamento. Stessa sorte anche per il
settore delle auto che scende a -0,4%.
 Alle 15,35 circa l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 guadagna
lo 0,66%. Tra le singole piazze l'inglese Ftse .FTSE sale
dello 0,4%, il tedesco Dax .GDAXI dello 0,21% e il francese
Cac 40 .FCHI dello 0,17%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 
 * Rimbalzano i bancari, con lo stoxx europeo  che
guadagna circa l'1,3%. Crescono soprattutto HSBC (HSBA.L: Quotazione) e
ROYAL BANK OF SCOTLAND (RBS.L: Quotazione), rispettivamente a +1,61% e
+1,23%, dopo che Goldman Sachs le giudica "prime scelte" tra i
listini di settore nel Regno Unito, assegnando loro un rating di
"outperform". Tonica anche STANDARD CHARTERED (STAN.L: Quotazione) a +1,3%.
 
 * CONTINENTAL (CONG.DE: Quotazione) cresce del 3%, dopo aver toccato
anche +13%, per l'ok delle banche a un piano di finanziamento da
12 miliardi di euro al suo maggiore investitore Schaeffler.
 
 * Guadagna poco più dell'1% la mineraria RIO TINTO (RIO.L: Quotazione),
che venderà la propria divisione di imballaggi Alcan alla
società specializzata australiana Amcor AMC.VX per circa 2
miliardi di dollari, andando così a ridurre il proprio
indebitamento.
 * Bene anche GDF SUEZ GSZ.PA, a +1,1% dopo la conferma
della joint venture con l'australiana Santos (STO.AX: Quotazione) per lo
sviluppo di un progetto legato al gas naturale offshore, che
permetterà al gruppo francese la prima incursione in Asia.
 
 * Il produttore di materiale edilizio austriaco WIENERBERGER
(WBSV.VI: Quotazione) corre a +12% sull'entusiasmo per una trimestrale
superiore alle previsioni e per la decisione di migliorare la
guidance 2009 rispetto al taglio dei costi, a cui si aggiunge un
deciso passo avanti nella riduzione del debito.
 
 * DRAX (DRX.L: Quotazione) cresce del 2,8% dopo l'upgrade di Morgan
Stanley all'operatore di pompe di benzina da Overweight a Equal
Weight e l'annuncio che saranno riviste al rialzo le previsoni
per il 2009.
 
 *JAMES FISHER (FSJ.L: Quotazione), attiva in servizi marittimi, cresce
dell'8% dopo l'annuncio di aver comprato il gruppo di ingegneria
aerospaziale e nucleare Mb Faber.