BORSE EUROPA - Indici affondano su crollo banche, pesa WS

martedì 17 febbraio 2009 16:01
 

                               indici              chiusura
                              alle 16,00     var%        2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.115,99     -3,54    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        762,75     -2,87      831,97
DJ Stoxx banche          116,29     -6,01      149,51
DJ Stoxx oil&gas         274,63     -2,18      264,50
DJ Stoxx tech            150,18     -3,05      152,86
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 17 febbraio (Reuters) - Giornata da dimenticare per
le banche, che trascinano i listini europei in profondo rosso,
riportando a galla la fragilità di un'economia che appare sempre
più compromessa.
 Subendo il colpo di un rapporto di Moody's su un possibile
aggravarsi della recessione in Europa dell'Est con conseguenze
pesanti per gli istituti occidentali con interessi nella zona,
l'indice delle banche ha continuato a peggiorare per tutta la
giornata, segnando nel pomeriggio un -6%.
 Non vanno meglio le colleghe di Wall Street, con il paniere
dei finanziari dell'S&P 500 .GSPF in calo poco dopo l'apertura
di oltre il 6,5% e gli indici in calo del 4%.
 Non restano indenni dalla crisi che travolge le banche
neanche gli energetici e i minerari sui quali incombe il calo
della domanda in periodo di recessione.
 Intorno alle 16,00 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 cede intorno
al 3% mentre, tra i singoli listini, l'inglese Ftse 100 .FTSE
cede il 3,2%, il tedesco Dax .GDAXI il 3,6% e il francese Cac
40 .FCHI il 3,3%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Sono le banche ad affossare i listini con SEB (SEBa.ST: Quotazione) in
calo dell'11%, SOCIETE GENERALE (SOGN.PA: Quotazione) dell'8,5%, LLOYDS
(LLOY.L: Quotazione) del 7,2%, HSBC (HSBA.L: Quotazione) di oltre il 6%.
 * Il gruppo di servizi finanziari belga KBC (KBC.BR: Quotazione) cede
l'11,5% sull'aggravarsi dei timori per le operazioni del gruppo
in est Europa, mentre RAIFFEISEN RIBH.VI perde oltre il 9%.
 * In controtendenza rispetto al settore avanzano le banche
irlandesi con ALLIED IRISH BANK (ALBK.I: Quotazione) che tocca un rialzo di
oltre il 20%, in rimbalzo tecnico dopo le pesanti perdite delle
ultime settimane.
 * Sotto pressione anche gli assicurativi dopo le predizioni
degli assicuratori sulla vita LEGAL & GENERAL (LGEN.L: Quotazione) e AEGON
(AEGN.AS: Quotazione) sul possibile default sui debiti di altre società del
settore. AEGON ha detto inoltre di aspettarsi una perdita di 1,2
miliardi di euro nel quarto trimestre, facendo precipitare il
titolo di oltre il 7%.
 * In forte flessione anche il titolo di SWISS LIFE SLHN.VX
dopo i deboli risultati della società di consulenza finanziaria
MLP (MLPG.DE: Quotazione), rivale della sua controllata AWD AWDG.DE.
 * DAIMLER (DAIGn.DE: Quotazione) è in calo di oltre il 4% sulla scia di
risultati deludenti nel quarto trimestre con una perdita netta
di 1,53 miliardi di euro. Il colosso automobilistico tedesco ha
inoltre lanciato un grido d'allarme sul 2009, parlando di un
calo della domanda globale di almeno il 10%.