BORSE EUROPA - Indici in calo oltre 2% in scia Wall St.

mercoledì 17 giugno 2009 16:10
 

                                indici             chiusura
                             alle 15,50 var%      2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.388,92    -1,45    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        845,72    -1,94      831,97
DJ Stoxx banche          176,56    -2,54      149,51
DJ Stoxx oil&gas         288,43    -3,06      264,50
DJ Stoxx tech            169,87    -1,32      152,86
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 17 giugno (Reuters) -  Le borse europee nel
pomeriggio scambiano con il segno meno e toccano il minimo da
tre settimane, appesantite da Wall Street che, dopo un breve
passaggio in rosso in avvio, è in lieve ribasso.
 Pesano sui listini europei anche i timori sulle reali
possibilità di una veloce ripresa economica.
 Maglia nera i titoli minerari , che cedono il 5,83%,
influenzati dal crollo dei prezzi dei metalli. Rio Tinto (RIO.L: Quotazione)
cede il 6,3%, Anglo American (AAL.L: Quotazione) circa il 5%, Xstrata
XTA.L cede il 6,35%.
 Pesanti anche i titoli energetici , trascinati dal
calo del petrolio CLc1 sotto i 70 dollari al barile. BP (BP.L: Quotazione)
cede il 2,29%, Total (TOTF.PA: Quotazione) il 2,01% e Repsol (REP.MC: Quotazione) il
2,9%.
 "Dopo uno dei più importanti rally da sempre, l'aria è più
sottile al rialzo. Il mercato sta diventando di nuovo più
sensibile alle cattive notizie", commenta Lars Kreckel,
startegist di Exane BNP Paribas a Londra.
 "Non penso però che si tratti di una inversione di tendenza
completa. E' normale vedere che i rally a un certo punto sfocino
in movimenti più laterali", aggiunge.
 Intorno alle 15,50 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 cede
l'1,79% , mentre, sulle singole piazze, il Ftse 100 .FTSE
perde l'1,1%, il Cac-40 .FCHI l'1,41 % e il Dax .GDAXI
l'1,42%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Pesanti i bancari  con BARCLAYS (BARC.L: Quotazione) in calo
del 2,89%, BBVA (BBVA.MC: Quotazione) che cede il 2,53% e BNP PARIBAS
(BNPP.PA: Quotazione) che cede il 2,33. 
 * BANK OF IREALAND (BKIR.I: Quotazione) crolla di oltre il 10% dopo
l'annuncio che l'AD ad interim Brendan McDonagh probabilmente
rimarrà in carica anche dopo l'entrata in vigore di nuove regole
che istituiranno un'agenzia governativa per smaltire mutui e
titoli tossici.
 * Bene, invece, i titoli difensivi, come VODAFONE (VOD.L: Quotazione)
che guadagna il 2,35%, SANOFI AVENTIS (SASY.PA: Quotazione) che avanza
dell'1,9%, DEUTSCHE TELECOM (DTEGn.DE: Quotazione) del 2% e il colosso della
grande distribuzione CARREFOUR (CARR.PA: Quotazione) dell'1,58%.
 * L'utility spagnola IBERDROLA (IBE.MC: Quotazione) cede oltre il 6%
dopo aver sorpreso ieri gli investitori con un piano di
emissione e vendita di azioni per almeno 1,25 miliardi di euro.
 * Male anche ADECCO ADEN.VX, che perde oltre il 4% dopo
che il Cfo della società di lavoro interinale ha dichiarato che
le condizioni del mercato del lavoro a livello globale
rimarranno difficili nel 2009 e nel 2010.
 * Sul fronte dei rialzi BT (BT.L: Quotazione), che avanza dell'1,9%,
dopo aver scambiato quasi a +6% nel corso della seduta. La
compagnia telefonica sarebbe al centro di un nuovo piano per al
creazione di una nuova rete a banda larga super veloce sul
territorio britannico.
  * La società di software SMARTFOCUS SMTF.L sale di oltre
il 19% dopo aver annunciato forti guadagni nel secondo
trimestre. La società di software prevede anche risultati
migliori rispetto alle attese nei primi sei mesi del 2009.